fbpx
361News

Omicidio sul set di Rust, dinamica e responsabilità della maestra d’armi

24 Ottobre 21 / Scritto da:

Omicidio sul set di Rust, dinamica e responsabilità della maestra d'arm

Omicidio sul set di Rust, emergono dinamica e prime responsabilità, soprattutto l’inesperienza della maestra d’armi Hannah Gutierrez-Reed

L’omicidio sul set del film Rust ha sconvolto Hollywood. Dopo l’incredulità e la tristezza per l’accaduto, iniziano ad emergere la dinamica e le responsabilità. Sotto l’occhio degli investigatori c’è la maestra d’armi Hannah Gutierrez-Reed, una giovane 24enne figlia d’arte. Il padre  Thell Reed è uno storico armaiolo di produzioni cinematografiche, ma la figlia pare non avesse la stessa sicurezza del padre.

In una intervista di qualche tempo fa, la giovane aveva confessato di non sentirsi sicura e all’altezza del ruolo. Il film con Alec Baldwin era il suo secondo incarico in questo ruolo. In precedenza aveva lavorato in un film di Nicolas Cage “The Old Way” e a tal proposito aveva detto: «Quasi non ho accettato il lavoro perché non ero sicura di essere pronta, ma facendolo è andato tutto bene».

Leggi anche: Baldwin dopo l’incidente mortale sul set: “shock e tristezza per il tragico incidente”

Questa volta le cose sono andate diversamente. Per capire se vi è un responsabilità personale della Gutierrez-Reed bisogna chiarire la dinamica dei fatti. La polizia di Santa Fe’, che sta indagando sull’accaduto, riferisce che Gutierrez-Reed aveva disposto tre pistole di scena su un carrello fuori dal set. Il primo assistente alla regia, Dave Halls, ne ha presa una da dare a Baldwin per provare la scena.

L’attore, però, non sapeva che fosse caricata con proiettili veri. Inoltre, la pistola era stata definita da Halls «fredda». Si tratta di una espressione gergale per dire che l’arma è sicura. Così l’attore, provando la scena in una chiesa, ha puntato l’arma verso la telecamera, dietro la quale vi era la direttrice della fotografia che lo stava filmando. Per Halyna Hutchins non c’è stato nulla da fare, sarebbe morta sul colpo, mentre il regista, che era dietro di lei, ha riportato ferite lievi.

Il regista, Joel Souza, è stato già dimesso e ha rilasciato qualche dichiarazione. Si è detto “distrutto dalla perdita di un’amica e di una collega“, aggiungendo che Halyna Hutchins “era gentile, aveva un talento incredibile e mi ha sempre spinto a fare meglio“.

Per Alec Baldwin, oltre al dramma vissuto, potrebbero esserci problemi in sede civile. Essendo il produttore principale del film è anche responsabile della sicurezza. Inoltre, pare ci fossero proprio problemi di sicurezza sul set, tant’è che una troupe aderente ad un sindacato lo aveva abbandonato proprio per le carenti condizioni di sicurezza.

Fonte immagine: https://twitter.com/MagicZoetrope/status/1452111230718545933/photo/1