fbpx
Lifestyle / Viaggi

Viaggi, la Farnesina sconsiglia quelli all’estero

27 Ottobre 20 / Scritto da:

La decisione dipende dall’aumento dei contagi 

La Farnesina, nelle ultime ore, ha sconsigliato ai cittadini italiani, i viaggi all’estero a causa dell’aggravarsi della situazione e della curva dei contagi.

Il “consiglio” apre la strada ai rimborsi per tutte le persone in possesso di biglietti aerei o pacchetti vacanza per destinazioni straniere.

Lo afferma RIMBORSOalVOLO.it, società italiana che dal 2009 assiste i passeggeri che hanno subito disagi o problemi nel trasporto aereo.

“In base alla normativa vigente oggi chi rinuncia a viaggi e partenze di propria iniziativa e per motivi che non sono riconducibili a limitazioni imposte dal proprio Stato o da quello di destinazione, o dai decreti varati dal Governo, è soggetto al pagamento di penali sulla base del contratto di viaggio siglato con compagnie aeree, tour operator, agenzie di viaggio o altri operatori del settore – spiega RimborsoalVolo– Quando però è una istituzione a sconsigliare i viaggi all’estero, come nel caso della Farnesina, il viaggiatore più rifarsi alle decisioni dell’ente pubblico per giustificare la propria rinuncia al viaggio. In tal caso l’utente ha diritto al rimborso integrale del costo di biglietti aerei, dei pacchetti vacanza acquistati e delle altre spese sostenute per viaggi che non potranno più essere affrontati”.

In caso di controversie con le compagnie aeree, RimborsoalVolo, offre assistenza legale totalmente gratuita ai viaggiatori, per assisterli nell’esercizio dei propri diritti e ottenere il rimborso integrale dei biglietti acquistati.