montagne-strane-del-mondo
31 LUGLIO - Viaggi

8 montagne strane e affascinanti da visitare e fotografare nel mondo

Scritto da:

Se amate i paesaggi montani e le formazioni rocciose particolari, ecco otto montagne da inserire come meta nei vostri viaggi

 

Le montagne del Parco geologico nazionale del Danxia, Cina

montagne strane del mondo
Foto by Melinda Chan

 

A nord-ovest della città di Zhangye, nella provincia di Gansu, in Cina, questo parco protetto presenta delle rocce scoscese di colori insoliti. L’effetto “torta a strati” è dovuto ai depositi di arenaria rossa e di minerali avvenuti oltre 24 milioni di anni fa, combinati all’azione del vento e della pioggia che col tempo hanno scolpito forme strane e affascinanti.

 

 

Torre del Diavolo, Stati Uniti

montagne strane del mondo
Foto by Kennan Harvey

 

Formata da centinaia di pilastri di basalto e situata nello Stato dello Wyoming, deve la sua fama al film Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg. Oggi considerata un monumento degli Stati Uniti, è circondata da un parco nazionale omonimo. Il nome attuale è dovuto a un errore da parte del Col. Dodge che, in una spedizione del 1875, interpretò come Bad God’s Tower il nome lakota originario che era invece Torre dell’orso. La sua origine è ancora oggi un mistero, ma il suo aspetto surreale lo rende un picco sacro per Lakota, Cheyenne e Kiowa.

 

 

Bungle Bungle Range, Australia

montagne strane del mondo

All’interno dell’australiano Purnululu National Park si estende la catena montuosa della Bungle Bungle Range. L’aspetto peculiare di queste formazioni rocciose che risalgono a 350 milioni di anni fa le porta spesso a essere paragonate a degli alveari. Si tratta di cupole di arenaria a strisce nere e arancio, venerate dagli aborigeni da 40.000 anni. Scordate però di arrampicarvici sopra, sono molto fragili!

 

 

Monte Roraima, Venezuela

montagne strane del mondo

Tra le montagne più antiche della terra, si tratta in realtà di un Tepui, un tipo di montagna a cima piatta. Alto quasi 2800 m, sulla sua sommità si può ammirare un paesaggio lunare caratterizzato da roccia scura. Il Roraima ispirò Arthur Conan Doyle per il romanzo Il mondo perduto e compare nel film L’ignoto spazio profondo di Werner Herzog.

 

 

Montagna Vinicunca, Perù

montagne strane del mondo

Soprannominata la “Montagna dei sette colori”, il Vinicunca si trova a sud-est della città di Cusco, tra le province di Quispicanchi e Canchis, nella regione di Cusco, in Perù. “Spettacolare” è l’aggettivo che viene in mente osservandola. Le striature verticali parallele di 7 colori diversi (dovuti a diversi minerali) che la caratterizzano la rendono simile a un arcobaleno, oltre che una delle mete più affascinanti del Perù.

 

 

Kirkjufell, Islanda

montagne strane del mondo

Questa magica montagna situata sulla costa nord dell’Islanda, vicino alla città di Grundarfjörður, è affascinante tanto in estate quanto in inverno. Non c’è da stupirsi dunque che sia stata scelta tra le location per la stagione 6 e 7 della serie televisiva Game of Thrones. È soprannominata “Montagna della chiesa” a causa della sua forma conica e rappresenta uno dei paesaggi islandesi più iconici.

 

 

Monte Tianmen, Cina

Monte-Tianmen-porta-del-paradiso-montagne

Nei pressi di Zhangjiajie, città-prefettura nella parte nord-occidentale della provincia cinese dell’Hunan, si estende un incredibile parco forestale nazionale. Al suo interno, il grande protagonista è il Monte Tianmen. Non è solo la bellezza degli scenari che lo circondano a far rimanere a bocca aperta. Ma, anche e soprattutto, la cosiddetta “Porta del paradiso”, che dà il nome al Monte Tianmen stesso (letteralmente, “Monte della porta celeste”). Si tratta di una cavità naturale nella roccia di 30 metri di altezza, creatasi probabilmente a seguito di un evento catastrofico che formò un buco nella parete. Un panorama che i cinesi definiscono “il simbolo più vicino a Dio presente sulla terra”.

 

 

Camini delle fate, Turchia

montagne strane del mondo

Non proprio una montagna, quanto dei rilievi rocciosi dall’altezza compresa fra gli 1 o 2 metri per spingersi sino a 40. Vengono denominati “fatati” in quanto, stando alla leggenda, i massi sulla loro sommità sarebbero stati poggiati da divinità. Si tratta in realtà di prismi di tufo, limo o roccia vulcanica rastremati verso l’alto con cono del medesimo materiale. Estremamente friabili, si trovano in Cappadocia. Questa regione dell’Anatolia centrale è nel suo insieme fiabesca grazie al suo paesaggio magico costituito da torri, canyon, crepacci, pinnacoli.

Leggi anche: Le città super colorate da visitare nel mondo

 

Articoli correlati: