le-librerie-più-belle-la-livraria-lello-a-porto-in-portogallo
31 GENNAIO - Viaggi

La Livraria Lello di Porto incanta fan di Harry Potter e normali visitatori

Scritto da:

Un edificio storico, una scala ipnotica, il fascino di un labirinto di carta. La Livraria Lello, a Porto, è considerata una delle librerie più belle del mondo

 

Livraria Lello a Porto

 

Nel cuore del centro storico di Porto, in Rua das Carmelitas, sorge un luogo magico, un tesoro di sapienza che la città portoghese può vantare come uno dei suoi – un po’ segreti – fiori all’occhiello. La Livraria Lello (o Libreria “Lello”, Libreria “Lello e Irmão” o Libreria “Chardron”, a seconda di quale dei suoi molti nomi vorrete utilizzare) è una delle librerie più antiche del Portogallo, considerata nientemeno una delle più belle al mondo e soprannominata la “Cattedrale del libro”. La si trova regolarmente in liste autorevoli come quelle del New York Times, della Lonely Planet o del The Guardian.

Dopo l’acquisizione della Livraria Chardron nel 1894, la Livraria Lello come oggi la conosciamo fu inaugurata nel 1906 dai fratelli José e Antonio Lello con l’obiettivo di costruire qualcosa che nel mondo non esistesse, come ha raccontato l’attuale co-proprietario e discendente dei fondatori José Manuel Lello.

 

Livraria Lello a Porto

 

Deve la sua struttura alla sontuosa immaginazione dell’ingegnere e appassionato di letteratura Francisco Xavier Esteves, che mescolò stile gotico e liberty. La sua facciata bianco-panna è stata recentemente restaurata per riportarne alla luce le tinte originarie, operazione che ha condotto alla scoperta di come la libreria fosse in principio colorata, per poi venire “coperta” probabilmente intorno alla Prima guerra mondiale.

Leggi anche: Buenos Aires, la splendida libreria che una volta era un teatro

Oggi, la Livraria Lello attira non solo clienti, ma anche semplici visitatori, da tutto il mondo. Motivo per cui da qualche tempo per percorrerla bisogna pagare un biglietto di ingresso di 3 euro, trovata pensata per regolare l’enorme afflusso di curiosi (che in estate possono arrivare ad essere anche 3000 al giorno) e per far regolare i conti. Se si decide di acquistare un libro, i 3 euro vengono poi sottratti dal suo prezzo.

 

Livraria Lello a Porto

 

Come un tempo, si possono ripercorrere intatte le sue pareti intarsiate e ammirare la vetrata del soffitto con la scritta “Decus in labore” (dignità nel lavoro), oltre che l’imponente e distintiva scala in calcestruzzo e gesso dipinto (come la moda dell’epoca richiedeva). Sugli scaffali, sono disposti libri sia in portoghese che in altre lingue.

Tra i numerosi visitatori che negli anni si sono lasciati incantare dalla Livraria Lello, un nome in particolare è rimasto un po’ misteriosamente legato a quello della libreria. Parliamo di J.K. Rowling, l’autrice della saga di Harry Potter, che all’inizio degli anni ’90 visse per un po’ a Porto nelle vesti di insegnante di inglese. Motivo per cui, nonostante non ci sia mai stata una vera conferma a tal proposito (ma nemmeno una smentita), si dice che l’ipnotica scala della Livraria Lello abbia ispirato la Rowling per delineare quella di Hogwarts. Se si tratta solo di una magica fantasia o di realtà, ad oggi non ci è dato saperlo. Quel che è certo è che alla Livraria Lello non servono ulteriori incantesimi per lasciare a bocca aperta chi si avventura per i suoi corridoi e gradini.

 

Livraria Lello a Porto

 

Livraria Lello a Porto

 

Livraria Lello a Porto

 

Articoli correlati: