fbpx
Evidenza / People / Sport

Novak Djokovic, cosa succede ora e cosa rischia il tennista

07 Gennaio 22 / Scritto da:

Lunedì dovrebbe arrivare la decisione sul futuro del numero uno

Novak Djokovic si trova attualmente in un hotel quarantena a dopo che il suo visto, all’arrivo a Melbourne è stato cancellato.

Il numero uno al Mondo, all’arrivo mercoledì si è visto rifiutare il visto e la famosa esenzione concessa da Tennis Australia per partecipare all’Open d’Australia.

Il serbo Novak Djokovic saprà qualcosa del suo destino, ovvero se potrà entrare effettivamente nel paese o meno, non prima di lunedì.

Gli oragnizzatori dell’Australian Open hanno chiesto di sapere almeno entro martedì se il numero uno al mondo comporterà o meno visto che il torneo inizia il 17.

Intanto tante le lemantale da parte della famiglia a cui ha risposto il Ministro degli Interni Australiano Karen Andrew: “Novak Djokovic non è detenuto. Può lasciare il paese quando vuole e la polizia di frontiera farà di tutto per agevolare la sua partenza“.

A prescindere da cosa succederà a livello tennista, Novak Djokovic rischia di essere bannato dal territorio australiano almeno per tre anni.

A rompere il silenzio, intanto, sui social la moglie di Novak, Jelena: “Grazie a tutti voi che state facendo sentire l’amore per mio marito. Sto cercando di respirare profondamente per mantenere la calma e cercare di comprendere quello che sta accadendo. Credo che l’unica legge che tutti debbano rispettare, attraverso qualunque confine, sia quella dell’amore e del rispetto per gli esseri umani. Amore e perdono non sono mai un errore ma una grande forza”.

Intanto si sono espressi anche diversi colleghi sulla vicenda. Da Rafael Nadal che ha spiegato che tutti dovrebbero vaccinarsi, fino a Berrettini o a Zverev e Medvedev.

Zverev, grande amico del Serbo ha detto che non dirà mai nulla contro di lui mentre Medvedev ha spiegato di non avere tutti i dettagli ma di non capire cosa sia successo dopo l’esenzione medica.

Leggi anche: Novak Djokovic, i genitori protestano e denunciano le condizioni del figlio

 

 

Tag:, , , ,