fbpx
24 LUGLIO - Televisione

Pierluigi Pardo lascia Tiki Taka: “Mi concentro sulle telecronache”

Scritto da:

Il conduttore lascia lo storico programma sportivo

Pierluigi Pardo, come si è vociferato in queste settimane, lascia ufficialmente ‘Tiki Taka’ programma sportivo di Italia Uno. Il conduttore e giornalista sportivo ne ha parlato ufficialmente a “Corriere della Sera”.

Era un esperimento nato 7 anni fa da un buco di palinsesto. Si parlava di calcio, ma con leggerezza, in maniera diretta e informale, perché se siamo formali nel calcio è finita. Il programma era sopra la media di rete con uno share tra l’8 il 9%, ma dopo tanti anni ho sentito il bisogno di nuovi stimoli. Era un programma trasversale aperto a tutti: calciatori, artisti, politici, personaggi anche di altre tv. Sono passati tutti, da Vespa a Floris, da Fiorello a Jovanotti, da Renzi a Salvini, da Bocelli a Burioni.

Secondo molti a prendere il posto di Pardo potrebbe essere Piero Chiambretti. Su questo il commentatore non si è sbilanciato, ha ricordato il periodo no del conduttore (che ha avuto il Covid e ha perso a madre) e ha spiegato che se davvero fosse il collega a prendere in mano la trasmissione sarebbe solo che contento.

Sul futuro, invece, ha spiegato, che per il momento si vuole concentrare sulla sua più grande passione, le telecronache:  “La telecronaca è il fanciullino che è in me, il ticchettare del mio buonumore, per dirla alla Guccini. E’ una questione estetica, musicale: ritmo e voce sono decisive. È un po’ come per i cantanti la differenza tra live e studio. Il pubblico manca: i fondini virtuali sono orribili. Per chi tifo? Il mio mito è Tony Adams e l’Arsenal di quegli anni”.

Secondo una clausola nel contratto può anche andare a condurre una trasmissione non sportiva ma il giornalista per ora non ha piani.

Articoli correlati: