18 GENNAIO - Televisione

Uomini e donne: Nefertari alla corte di Maria De Filippi, ecco chi è la nuova corteggiatrice

Scritto da:

La nuova corteggiatrice di Uomini e donne somiglia alla regina d’Egitto…

Nefertari sbarca a “Uomini e donne”. Non ovviamente la splendida regina d’Egitto, vissuta tra il 1295 e il 1255 a. C., ma un suo clone dei nostri giorni, Mara Zucca, 20 anni, di Cagliari, di una bellezza accesa, infiammante e straordinariamente simile alle affascinanti fanciulle, che andavano ad allietare le feste, le sfilate di moda e i concorsi di bellezza nella reggia di Tebe, capitale d’Egitto durante il Nuovo Regno (1550-1070 a. C.). Notevole è la somiglianza tra Mara e Nefertari, la più bella donna apparsa al fianco di Ramses II, potentissimo faraone della XIX Dinastia, che pure di fanciulle se ne intendeva, dato che ebbe 8 mogli ufficiali e più di 40 concubine (almeno sulla base di quel che riusciamo a capire ricostruendo il gossip dell’epoca). Della splendida sovrana Mara ricorda il taglio degli occhi, che sono due lanterne ardenti e vivacissime, che brillano di luce propria e che brilleranno davanti alle telecamere di Canale 5. 

Mara inizierà in punta di piedi, come corteggiatrice, ma – è lecito chiedersi – con caratteristiche estetiche storicamente vincenti, come potranno resisterle orde di gaudenti latin lover, che sul trono della De Filippi trovano la loro consacrazione e la loro ragion d’essere, quanto meno catodiche? Occhi appunto, ma anche bocca con labbra carnose il giusto (non certo canotti rifatti) e viso dal taglio perfetto, per giunta innervato su un corpo mozzafiato regaleranno al programma, ormai entrato nella consuetudine nazionalpopolare, un mix di elementi, capaci di impennare lo share già notevole di questo format vincente.

Da dove sbuca questa bellezza d’altri mondi, che non può nemmeno essere connotata come bellezza mediterranea? Da storico del mondo antico voglio azzardare un’analisi etnologica, che va a ritroso per oltre 3500 anni. Attorno al 1600 a. C. gli egizi furono invasi dai popoli del mare: ci fu un fitto movimento di etnie provenienti da parecchie isole del Mediterraneo e una continua invasione della terra dei faraoni (i principali e più pericolosi furono gli hyksos, che si insediarono per quasi 200 anni nel nord del Paese). Tra tutti si segnalarono anche i “sardànes”, gli abitanti dell’attuale Sardegna, soprattutto nella parte sud.

Ph: Enrico Ricciardi

 

Ebbene Mara Zucca è originaria proprio di quelle zone, la cui popolazione, restia a mischiarsi con greci, romani, arabi e popolazioni barbare, nei millenni ha conservato molte delle primarie caratteristiche: evidentemente qualcosa in lei è rimasto di quell’antico popolo, che lasciò il segno anche in Egitto e nella sua regina più bella. Ed ora Mara-Nefertari, custode millenaria di un patrimonio genetico dall’estetica esplosiva, irrompe nella corte di Maria, faraone moderno della TV di oggi.

Articoli correlati: