11 NOVEMBRE - Lifestyle / Televisione

“Minimalism”, il documentario che farà ricredere tutti i malati di shopping!

Scritto da:

Il documentario su Netflix sulle cose importanti della vita

“Avevo tutto ciò che volevo, tutto quello che dovevo avere. Ma in realtà ero un uomo infelice”. ‘Minimalism’ è il documentario che racconta come liberarsi di tutto ciò che di superfluo affolla le nostre vite. È uscito nel 2016, ma su Netflix è arrivato da poco e descrive il passaggio ad uno stile di vita minimalista. Una missione a prima vista impossibile, che diventa possibile con tanta motivazione, come affermano i due autori Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus. Dalle loro riflessioni nascono un podcast, un libro, un sito web e il film. 

Trascorriamo gran parte della nostra vita immersi in una nebbia di comportamenti automatici e abitudinari, siamo costantemente alla ricerca di qualcosa, ma ciò che troviamo non ci soddisfa mai. E questa ricerca di prende ops tanto da renderci in qualche modo infelici”, questa riflessione apre il documentario e ci spinge inevitabilmente a riflettere sulle nostre esistenze.

“Avevo tutto ciò che volevo, tutto quello che dovevo avere. Ma in realtà ero un uomo infelice. C’era un vuoto enorme nella mia vita e provavo a riempirlo come fanno molte persone, con degli oggetti, un sacco di oggetti. Spendevo giù soldi di quanti ne guadagnassi nel tentativo di comprare la mia stessa felicità. 

La felicità è davvero dietro l’angolo? Come spiega uno dei due protagonisti, era considerato un uomo di successo, apparentemente non gli mancava nulla, eppure era insoddisfatto. E quell’insoddisfazione cercava di colmarla con lo shopping sfrenato. Fin qui nulla di rivoluzionario, quanti film ci hanno raccontato di protagoniste malate di shopping, (qui la citazione di Rebecca Bloomwood come paladina di tutte le shopping addicted è d’obbligo!!!)?. Eppure, anche la protagonista di ‘I love shopping’, nonostante i soldi spesi per la sciarpa verde, per la lingerie pregiata, per la muta da sub e per tutte quelle cose che ci facevano ripetere “lo voglio, ne ho bisogno” pur sapendo di mentire a noi stessi, poi rinuncia a tutto. Perché per correre incontro alla felicità bisogna essere leggeri. 

Tutte le bugie che ci siamo raccontati ci hanno allontanato sempre di più dagli obiettivi della nostra vita. Ci hanno fatto cambiare direzione, ci hanno stordito, facendoci girare come trottole impazzite con un’arma pericolosissima in mano: la carta di credito.

Finché poi i due autori di “Minimalism” si rendono conto che quello non era vivere, ma desiderio di avere di più dettato dalla noia.

Gli esseri umani sono programmati per diventare insoddisfatti“, sostiene uno dei ricercatori interpellati nel documentario, eppure basterà guardarlo fino alla fine per capire che non è mai troppo tardi. Si può sempre, fare un’inversione a U nelle store vite per provare ad afferrare il senso delle cose, quello che si perde nella materia, ma  resta catturato in ognuno di noi, se solo riusciamo a coglierlo.

View this post on Instagram

Enough is never enough when we have the wrong mindset. #minimal #minimalism #minimalismlife #minimalmovement #theminimalists #becomingminimalist #zenhabits #simpleliving #slowliving #lessismore

A post shared by Minimalism Life (@minimalismlife) on

View this post on Instagram

A new month is approaching—let’s play a game together:⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ We call it the 30-Day Minimalism Game.⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ Here’s how it works…⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ Tag a friend or family member in the comments: someone who’s willing to get rid of their excess stuff. This month, each of you must get rid of one thing on the first day. On the second, two things. Three items on the third. So forth, and so on. Anything can go! Clothes, furniture, electronics, tools, decorations, etc. Donate, sell, or trash. Whatever you do, each material possession must be out of your house—and out of your life—by midnight each day.⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ It’s an easy game at first. However, it starts getting challenging by week two when you’re both jettisoning more than a dozen items each day. Whoever can keep it going the longest wins; you both win if you can make it all month. Bonus points if you play with more than two people.⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ Win or lose, we’d love to hear about your game on Twitter, Facebook, and Instagram: #MinsGame.⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ Ready? Go!⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀ ✒️ @joshuafieldsmillburn & @ryannicodemus⠀⠀⠀⠀ 📷 @jordanknowmoore

A post shared by The Minimalists (@theminimalists) on

 

Articoli correlati: