fbpx
17 DICEMBRE - Cucina / Televisione

“Masterchef Italia”: tutto pronto per la nuova edizione

Scritto da:

Giudici del cooking show Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli

Riparte giovedì 19 dicembre (alle 21.15 su Sky Uno e su Now Tv) la nuova edizione di “Masterchef Italia“. Il compito di valutare e consigliare gli aspiranti chef, sarà, come sempre nelle mani di tre giudici d’eccezione: Bruno Barbieri, fin dalla prime edizione ormai presenza fissa del programma, Antonino Cannavacciuolo ormai volto dello show da diverso tempo e la new entry dell’ultima edizione Giorgio Locatelli.

Nella nuova edizione è stato anche aggiunto un nuovo metodo di valutazione: l’assegnazione del grembiule grigio.

Gli aspiranti chef dovranno superare tre step per aggiudicarsi un posto nella Masterclass: la consueta presentazione di un piatto a scelta, il test di abilità e la sfida finale. L’unico modo ottenere subito un posto sarà quello di convincere al primo colpo i giudici con il proprio piatto. I tre “sì” di Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli daranno diritto infatti al grembiule bianco con l’accesso diretto alla sfida finale. Chi riceverà solo due “sì” dovrà indossare il grembiule grigio e tentare di conquistare i giudici nel secondo step di selezione, ovvero nella prova di abilità, alla quale potrà accedere anche chi riceverà solo un “sì”, ma a patto che uno dei giudici decida di scommettere sull’aspirante chef in prima persona apponendo la sua firma sul grembiule grigio: una possibilità, quest’ultima, del tutto inedita che i tre giudici possono sfruttare solo una volta ciascuno durante tutta la fase di selezione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#MasterChefIt IS COMING! ARE YOU READY? 🍳🍽️ Ci vediamo GIOVEDÌ alle 21.15 su @skyuno e @nowtvit per una nuova, scintillante stagione. 💥

Un post condiviso da MasterChef Italia (@masterchef_it) in data:

 

Una volta selezionati i 20 aspiranti MasterChef, la gara vera e propria entrerà nel vivo con un’altra novità. Alle consuete prove che hanno reso celebre il format in tutto il mondo, la Mystery Box, l’Invention Test e il Pressure Test, quest’anno se ne aggiungerà una totalmente nuova: lo Skill Test. Una sorta di “esame a sorpresa” che coinvolgerà tutti i concorrenti, senza esclusioni, mettendoli alla prova su una specifica abilità richiesta dai giudici. Lo Skill Test, a cui si sottoporranno gli aspiranti chef
in due occasioni, sarà suddiviso in tre step, ognuno dei quali affidato a un giudice, e decreterà l’eliminazione di un concorrente.

Ad arricchire inoltre questa edizione, un prestigioso parterre di ospiti stellati e internazionali: primo fra tutti il Maestro Iginio Massari, che visiterà la cucina di MasterChef per l’immancabile sfida di pasticceria, vero e proprio banco di prova per gli aspiranti chef; il giovanissimo e cosmopolita chef Jeremy Chan, detentore di una stella Michelin per il suo ristorante “Ikoyi” a Londra dove propone una cucina ricca di colori, sapori e consistenze dalle forti influenze africane; infine Henrique Fogaça, giudice dell’edizione brasiliana di MasterChef, chef di grande personalità, molto esigente, che ha conquistato Rio De Janeiro grazie ai suoi ristoranti “Sal Gastronomia” e “Sal Grosso” dove a farla da padrona è la carne, rigorosamente di altissima qualità. Le prove in esterna saranno l’occasione per il pubblico per conoscere scenari e location incantevoli, tra cui la tenuta La Colombaia a Vercelli dove si produce il rinomato riso Acquerello, il Teatro Regio di Parma, tempio dell’arte del capoluogo emiliano eletto Capitale della cultura 2020, e il celebre Armani Ristorante a Milano, dove la tradizione culinaria italiana viene interpretata con sapienti rivisitazioni in chiave internazionale. L’ultima esterna porterà i concorrenti in un prestigioso ristorante stellato all’estero dove chi è rimasto in gara avrà l’ultima opportunità di impressionare i giudici e guadagnarsi un posto in finale.

No gallery template found!

Anche questa edizione di MasterChef sceglie di essere plastic free ed eco-friendly promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando il Pianeta e non sprecando risorse alimentari. Tutti i prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile, per un consumo di plastica ormai ridottissimo come già nell’ottava edizione, pari al – 75% e a 800 kg di plastica utilizzata in meno rispetto alle edizioni precedenti.
Accanto al rispetto per l’ambiente, MasterChef da sempre si impegna anche nella lotta contro gli sprechi e la gran parte degli alimenti non impiegati per le prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano. Il programma si è avvalso della preziosa collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell’ Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti.

Articoli correlati: