fbpx
Cucina / Televisione

Jeremy Chan chi è l’eclettico chef che ha conquistato il pubblico di ‘Masterchef’

12 Febbraio 21 / Scritto da:

Nato da padre cinese e mamma canadese

Jeremy Chan, affascinante ed eclettico chef, già l’anno scorso aveva conquistato il pubblico di “Masterchef Italia”, sia con la sua cucina innovativa che con la sua storia.

Chan, classe ’87, è nato da un avvocato cinese e da una insegnate canadese e ha letteralmente vissuto in giro per il mondo per poi fondare il suo ristorante a Londra (che vanta una stella Michelin) unendo tutte le influenze culturali di questi anni. Da piccolo ha visto tra Hong Kong, gli Stati Uniti e il Canada per poi tornare in Inghilterra. A onor del vero prima di intraprendere la carriera da chef si è laureato in filosofia e lingue a Princeton (una delle università più prestigiose di sempre) e ha lavorato come analista finanziario in Spagna.

La passione si sa, ha sempre la meglio: ha deciso così di lasciare e di chiudere questo capitolo della sua vita e per dedicarsi alla cucina e ha studiato così 4 anni sul campo nelle cucine stellate del Noma con Rene Redzepi e al Dinner by Heston Blumenthal.

Nel cv oltre tutte queste competenze vanta anche la conoscenza di 7 lingue: inglese, italiano, francese, cinese, spagnolo, portoghese e farsi.

Sul suo ristorante, Ikoy, spiega, a Vanity Fair: “Ho aperto Ikoyi con il mio socio e amico Iré Hassan-Odukale. Lui è nigeriano ed era giusto che ci fossero anche influenze della sua esperienza gastronomica. Però non significa che propongo una cucina africana: uso i suoi sapori forti, piccanti, come il peperoncino e tanti altri ingredienti incredibili che, a differenza dei prodotti asiatici, non sono molto diffusi in Inghilterra e in Europa. Bisogna essere sensibili, aperti a qualsiasi cosa di nuovo o di bello che possa ispirare un piatto”.

Leggi anche: La decima edizione di “Masterchef Italia”: dal 17 dicembre su Sky