fbpx
Televisione

Isola dei Famosi, ipotesi conclusione finale per la quarantena

09 Maggio 21 / Scritto da:

Come si svolgerà la finale dell’Isola dei Famosi? Qualche ipotesi sul possibile scenario per incoronare il vincitore

Manca poco meno di un mese alla fine de L’Isola dei Famosi. Infatti il programma si concluderà il 7 giugno. Ma il reality dovrà fare ancora una volta i conti con la quarantena dei suoi naufraghi prima dell’incoronazione del vincitore. Attualmente come previsto dai protocolli anti covid i concorrenti che rientrano dall’Honduras devono sottoporsi ad un periodo di dieci giorni di quarantena prima di poter recarsi in studio. Da qui si pone il problema di capire come andrà avanti la finale proprio per far fronte alla quarantena, tra pandemia, tamponi e obbligo di isolamento dei concorrenti.

La data della finale per il momento è fissata per il 7 giugno, anche se la data potrebbe subire delle variazioni, visti i precedenti con il Grande Fratello Vip.  Pianificare la puntata dunque diventa impossibile, se non formulando delle ipotesi sullo svolgimento.

Leggi anche–> Cecilia Rodriguez dall’hotel non perde la puntata de L’Isola dei Famosi 

Isola dei Famosi finale: le ipotesi

I naufraghi se rientrassero in Italia sarebbero costretti ad effettuare appunto una quarantena di dieci giorni. E’ possibile che da qui a giugno potrebbe verificarsi anche un allentamento delle misure previste. Facciamo dunque delle ipotesi sull’incoronazione del vincitore del surviving game.

La prima ipotesi potrebbe essere quella di incoronare il vincitore dell’Isola dei Famosi in Honduras senza il trofeo consegnato da Ilary Blasi. Seconda ipotesi:  inaufraghi collegati da remoto, o dall’albergo o dalla loro casa.

Altra ipotesi: la creazione di uno spazio all’aperto, lontano dalla studio milanese, che permetta di accoglierli per procedere alla finale. Infine, un’altra ipotesi potrebbe essere quella di trasmettere la finale con un distacco di dieci giorni tra la penultima e l’ultimissima puntata, cioè saltare dal 28 maggio direttamente al 7 giugno