fbpx
Evidenza / Gossip / Televisione

Grande Fratello Vip, Marco Bellavia attaccato da Patrizia, Gegia e Elenoire durante la notte

30 Settembre 22 / Scritto da:

Dopo la puntata, la quarta, del Grande Fratello Vip 7 alcune vippone si sono scagliate contro Marco Bellavia. Già prima e durante la puntata è stato preso di mira dal “branco”

Marco Bellavia è stato preso di mira dai vipponi che ieri in puntata lo hanno nominato in massa facendo finire nuovamente al televoto. Tra i compagni c’è chi pensa che i suoi comportamenti siano “poco limpidi”, chi crede che stia prendendo in giro Pamela Prati e chi lo definisce “strano”.

Bellavia, entrato al Grande Fratello Vip carico e propositivo, poi  ha ceduto e per due notti ha pianto senza tuttavia trovare l’appoggio dei gieffini nella casa di Cinecittà, anzi è stato isolato dal “branco”. E se in puntata Alfonso Signorini ha cercato di indagare sul comportamento di Marco e dei compagni facendo un appello pure, ciò non è servito a nulla anzi durante la notte i vipponi hanno continuato a parlare male del compagno.

Daniele Dal Moro in cucina con Gegia e altri vipponi si è scagliato contro Marco Bellavia: “Io mi sento preso per il cu*o quando parlo con Marco, secondo me lo fa di proposito. Dice delle cose che mi fanno senso, io gliel’ho detto che non gli parlo più perché per me è morto”. E Gegia ha rincarato la dose:  “Sì hai ragione, secondo me quello è pazzo, matto, è malato”. A frenarla però è intervenuto Luca Salatino che l’ha rimproverata, dicendole che non si dicono certe cose.

Se hai dei problemi stai a casa tua figlio mio. Cioè se hai dei problemi psicologici nn vieni al Grande Fratello Vip. te ne stai a casa e basta. Qui non guarisci qui impazzisci. Non è che qui vieni a fare psicoanalisi” ha aggiunto Patrizia Rossetti unendosi agli altri. Anche Elenoire ha detto la sua: “Ma si Patrizia, ma questo è fuori, è proprio scemo, non ignorante, che è peggio. Eh no dai, stai lì e vai alla neurodeliri”.

Tutto questo è avvenuto nonostante la richiesta di aiuto di Marco, che durante le nomination ha detto: “Sì è vero che non sto bene e che fuori avevo mio figlio come punto di riferimento. Però starei qui ancora volentieri. Conto di riuscire ad andare avanti, se mi date una mano. Perché se una persona ha bisogno e gli altri 22 la aiutano, ce la farà. Da solo non ce la fa”.