25 SETTEMBRE - Televisione

Giovanni Ciacci: “Caro Freccero, ci vedremo presto in tribunale”

Scritto da:

L’ex volto di Detto Fatto risponde dopo un’intervista di Carlo Freccero

Sta facendo discutere una recente intervista a Carlo Freccero diffusa sul FattoQuotidiano.it. Tra i temi toccati il direttore di Rai 2 si è soffermato anche sulla assenza di Giovanni Ciacci a “Detto Fatto”.

Ha avuto un problema con la Rai, ha avuto una condanna e non poteva più esserci. E’ stato lui a dare le dimissioni, ho dovuto rinnovare la trasmissione che pian piano crescerà negli ascolti.

Non è mancata la risposta dell’attuale conduttore di “Vite da Copertina” che sui social ha dedicato un post alla vicenda.

View this post on Instagram

Carissimo Direttore Freccero prima di dire cose inesatte sulla mia persona si informi dal bravissimo ufficio legale che è situato al piano di sotto a lei a Viale Mazzini . La saluto e ci vedremo presto in tribunale , perché io dico solo cose vere , verissime !!! Bacioni ( citaz non casuale ) Giovanni Ciacci

A post shared by Giovanni Ciacci (@giovanniciacci) on

Carissimo Direttore Freccero prima di dire cose inesatte sulla mia persona si informi dal bravissimo ufficio legale che è situato al piano di sotto a lei a Viale Mazzini . La saluto e ci vedremo presto in tribunale , perché io dico solo cose vere , verissime !!! Bacioni ( citaz non casuale ) Giovanni Ciacci

Sempre alle pagine del FattoQuotidiano ha aggiunto:

Procederò per le vie legali nei confronti del direttore Freccero. Ad oggi io non ho ricevuto nessuna condanna. C’è un procedimento in corso che dura da cinque anni, siamo ancora al primo grado di dibattimento. Lo scriva: nessuna condanna. Vivendo in uno Stato di diritto, questo deve saperlo anche Freccero, un soggetto è innocente fino al terzo grado di giudizio e io non sono ancora al primo

Ciacci ha poi spiegato di aver lasciato lo show della Rai perché qualcosa era cambiato.

 

 

 

 

Articoli correlati: