11 MARZO - Cucina / Televisione

Arriva “Family Food Fight”: con Antonino Cannavacciuolo, Joe e Lidia Bastianich

Scritto da:

Lo sho va in onda, a partire da domani, su Sky Uno ogni giovedì

Dopo la fine dell’ultima edizione di “Masterchef Italia” arriva un nuovo cooking show. “Family Food Fight” andrà in onda, a partire da giovedì 12 marzo, tutti i giovedì su Sky Uno e Now Tv.

Un format che non mette al centro solo la cucina ma il modo di cucinare in famiglia, visto come un vero e proprio racconto da tramandare di  tramandare di generazione in generazione fatto di sapori corposi, ricette tipiche, ingredienti semplici ma capaci di creare pietanze dal gusto unico.

La sfida vedrà coinvolti così nuclei familiari provenienti da diverse aree geografiche d’Italia: le squadre si sfideranno sulle ricette tipiche della propria cucina, quelle tramandate dai nonni ai nipoti, e che fanno riunire la famiglia attorno alla tavola.

A giudicare i piatti e i comportamenti delle famiglie sarà un trio inedito di giudici: Antonino Cannavacciuolo, celebre chef e giudice di Masterchef, Joe Bastianich, artista della ristorazione che ha anche la passione per il vino e per la musica e sua mamma Lidia Bastianich, scrittrice, imprenditrice, personaggio televisivo.

Lidia e Joe, madre e figlio, saranno insieme per la prima volta fianco a fianco come giudici di in uno show culinario. I tre, alla fine della prima edizione italiana dell’adattamento del format australiano già proposto in nove paesi al mondo, assegneranno il titolo di Campioni d’Italia di Family Food Fight, con un premio finale da 100 mila euro.

 

I tre giudici, nel corso del primo appuntamento, saranno affiancati da due ospiti d’eccezione: Benedetta Parodie Guido Meda. Le due special guest della serata proporranno alcuni dei temi al centro delle prove, saranno insieme al trio davanti al monitor per controllare la gara delle famiglie e poi ne giudicheranno i risultati.

In ogni puntata i concorrenti si sfideranno in tre prove il cui obiettivo è testare la capacità delle famiglie di esprimere la propria passione per la cucina sia all’interno della loro comfort zone, sia confrontandosi con imprevisti sempre diversi, in una gara culinaria in cui l’unione e le dinamiche familiari sono centrali.

 

 

Articoli correlati: