11 APRILE - Televisione

Amici, Morgan lascia il programma. De Filippi: “È un mio fallimento”

Scritto da:

Le voci che parlavano dell’allontanamento del cantante hanno trovato la loro conferma nelle parole della conduttrice

Maria De Filippi ammette la sconfitta, ammette di aver sbagliato e lo fa con onestà, assumendosi le colpe:

Sono purtroppo costretta a confermare le voci che annunciano l’uscita di Morgan da Amici. È vero e lo considero un mio fallimento. Considero Morgan un artista a tutti gli effetti, un uomo pieno di cultura, pieno di ironia e di doppifondi (perché contengono tutto e il suo contrario), di conoscenza e di esperienza. È un musicista e sa tanto di musica, doti eccezionali per ricoprire, credevo, il ruolo di Coach capitanando una delle due squadre che si fronteggiano durante la fase serale di Amici. E ho sbagliato. Non nel riconoscergli queste prerogative perché le ha, ma perché ho creduto che potessero bastare, non valutando che avrebbe anche dovuto ricoprire un altro aspetto purtroppo altrettanto necessario: corrispondere alle esigenze dei ragazzi. Creare quel legame che porti i ragazzi in gara, a credere nel loro coach; far sì che i ragazzi gli riconoscano le capacità di guida e di crescita come è giusto che sia in ogni rapporto costruttivo e mai impositivo.

Una lunghissima dichiarazione che pone fine all’avventura di Morgan al serale di Amici, troppo fuori dalle righe i suoi comportamenti. Morgan era diventato ingestibile: “Dopo una lunga e vana attesa di un incontro con gli autori e con chi gestisce la produzione, tutto è degenerato. Da lui sono partiti gli insulti, le accuse, le teorie complottiste e persecutorie, fino alla ovvia e necessaria risoluzione degli impegni reciproci. Peccato“.

“Amici” nasce  come programma che consente a ragazzi ricchi di talento di mettersi in mostra e di crearsi l’occasione per farsi notare nel mondo dello spettacolo:

Dato lo stato dei fatti, e non volendo perdere una risorsa come Morgan, ho proposto ai ragazzi e a lui stesso, che la sua figura potesse rimanere a fare quello che spesso lui mi ha ricordato essere la miglior espressione di se: fare musica e parlare di musica. Svincolando lui dagli obblighi degli schemi che invece purtroppo servono a far andare avanti la macchina organizzativa. E svincolando loro, i ragazzi, dalla regola che vuole che il coach decida in accordo con la produzione, i brani da assegnare, i brani da schierare e le scelte di chi, in caso di perdita di partita, debba affrontare il ballottaggio e poi magari anche l’abbandono del programma. Morgan non ha voluto incontrare noi né ha voluto accettare l’invito a parlare lui direttamente con i ragazzi.

La vicenda si chiude con una sconfitta per il programma, per Maria ma anche per Morgan, una brutta pagina di una trasmissione che ha saputo, negli anni, regalare speranza ai giovani. E ora? Il nome più accreditato per sostituire il cantante è quello dell’ex concorrente Emma Marrone.

Articoli correlati: