fbpx
Musica / Spettacoli

Rotterdam omaggia i Maneskin: ecco cosa si sono inventati

01 Giugno 21 / Scritto da:

Dopo la vittoria all’Eurovision, i Maneskin hanno raggiunto anche il successo a livello internazionale: Rotterdam li ha omaggiati

Con la vittoria dell’Eurovision Song Contest, i Maneskin hanno conquistato l’Europa, entrando nelle classifiche musicali di moltissimi paesi. Un successo a livello internazionale che si alimenta giorno dopo giorno, forte del talento e della bravura della band romana che è riuscita a imporsi. Sembra ieri che i Maneskin sono arrivati secondi all’edizione del 2017 di Xfactor e che il loro modo di fare musica non sia stato compreso sin dagli esordi.

Con dedizione e impegno, i Maneskin hanno continuato il loro percorso fino a partecipare all’ultima edizione del Festival di Sanremo. “Zitti e buoni”, canzone scelta per gareggiare, non è di certo una tipica canzone sanremese, ma la band romana ha deciso di volersi scommettere e di portare il loro sound sul palco del Teatro Ariston ad ogni costo.

I Maneskin hanno fatto bene perché “Zitti e buoni” non è solo la canzone con cui hanno vinto il Festival di Sanremo, ma è anche il brano con cui hanno conquistato il primo posto all’Eurovision Song Contest dopo tanti anni che l’Italia arrivava sempre vicina, ma non vinceva mai.

Adesso che la band romana è amata e acclamata a livello internazionale, c’è chi vuole omaggiare la loro musica e il loro rock. Come Rotterdam, ad esempio.

Vi è sul web un video, diventato oramai virale, che mostra le figure stilizzate dei Maneskin in uno dei semafori della città olandese. Una volta che scatta il verde, parte la canzone “Zitti e buoni” e si sente l’inconfondibile voce di Damiano che inizia a cantare. Un omaggio abbastanza particolare e controcorrente, ma che bene evidenzia quanto la musica dei Maneskin sia piaciuta e quanto stia influenzando la quotidianità di città come Rotterdam che non può più fare a meno della musica dei Maneskin.