fbpx
radioactive-film-marie-curie
09 LUGLIO - Cinema / Spettacoli

Rosamund Pike è Marie Curie in Radioactive, in streaming dal 15 luglio

Scritto da:

Radioactive, il film di Marjane Satrapi dedicato alla rivoluzionaria scienziata, arriverà direttamente sulle principali piattaforme di video on demand

 

 

La vita rivoluzionaria e appassionata di Marie Curie è al centro di Radioactive, film diretto dalla fumettista, sceneggiatrice e illustratrice Marjane Satrapi (Persepolis, Pollo alle prugne), che dopo lunga attesa arriverà direttamente sulle principali piattaforme di video on demand, a partire dal 15 luglio.

A interpretare la celebre scienziata di origini polacche è Rosamund Pike (Gone Girl, A private war), che darà corpo e volto alla vincitrice del Premio Nobel per la Fisica nel 1903 per la scoperta del radio e del polonio, poi insignita del Premio Nobel per la Chimica nel 1910 per aver isolato il radio sotto forma di metallo rendendolo facilmente lavorabile.

Radioactive è tratto dall’omonimo libro di Lauren Redniss, disponibile dal 7 luglio edito da Rizzoli Lizard. Recita la sinossi del film:

Dal 1870 all’età moderna, Radioactive è un viaggio attraverso le eterne eredità di Marie Curie: le sue relazioni appassionate, i progressi scientifici e le conseguenze che questi ebbero in lei e nel resto del mondo. L’incontro con il collega scienziato Pierre Curie (Sam Riley), che sposò, cambiò per sempre la storia della scienza grazie alla scoperta della radioattività. La loro genialità sconvolse il mondo e l’assegnazione del Premio Nobel portò la coppia alla ribalta internazionale.

Leggi anche: Di quanto è incrementato l’utilizzo delle piattaforme streaming?

 

radioactive film marie curie

 

Il film di Marjane Satrapi non vuol dunque essere un semplice biopic incentrato sulle sperimentazioni e scoperte di Marie Curie, nonché sul matrimonio della donna con Pierre Curie. Ma vuol anche focalizzarsi sul lavoro della coppia, le conseguenze del quale segnarono profondamente il XX secolo. L’amore tra i due si fondò infatti soprattutto sulla condivisione della conoscenza.

«Tutto ciò che amo era presente nella sceneggiatura» ha dichiarato la regista. «Si tratta di un film sull’amore e l’etica della scienza, estremamente importante per me. Il più delle volte diamo la colpa allo scienziato per la scoperta di qualcosa. Ma la scienza è per me sinonimo di curiosità, e il film affronta gli effetti duraturi di una scoperta e ho sempre pensato fosse importante parlarne. La scienza si combina con l’amore e onestamente questa è l’unica vicenda che conosco dove ciò avviene, e poi c’è l’elemento drammatico che la rende ancora più bella. Quando ho letto la sceneggiatura ho capito che dovevo farlo».

Radioactive sarà disponibile dal 15 luglio, per quattro settimane, su Sky, TIMvision, Chili, Google Play, YouTube, Rakuten TV, Huawei Video e Infinity.

 

radioactive film marie curie

 

radioactive film marie curie

 

radioactive film marie curie

 

radioactive film marie curie

 

Articoli correlati: