03 SETTEMBRE - Musica / News / People

Vasco Rossi: «Politici, giù le mani dalle mie canzoni!»

Scritto da:

Lo sfogo del cantante sui social

La situazione politica italiana sta coinvolgendo un po’ tutti, stanchi di questo scenari incerti e di certe sceneggiate. Così Vasco Rossi sui social si è scagliato contro i politici e in particolar modo il riferimento è al senatore del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone.

L’uomo è reo di aver condiviso un video su Facebook citando proprio Blasco e con in sottofondo una sua nota canzone.

Domani si vota su Rousseau e sento già l’eco di una canzone che parte da lontano e dice “c’è chi dice no, io non ci sono”. Io su Rousseau dico no, io non mi muovo.

Non è mancata la risposta dell’artista italiano che ha esortato i politici a non toccare i suoi pezzi.

C’è chi dice no lo dico io: i politici devono mettere giù le mani dalle mie canzoni! Che imparino a usare parole originali loro e a non strumentalizzare la musica!! C’è chi usa le mie canzoni per le sue campagne politiche e di opinione… voglio sia chiaro che io non autorizzo nessuno a farlo e per quello che mi è possibile cerco di impedirlo..! Tanto meno si può pensare che io sia d’accordo con le opinioni di chi usa la mia musica per chiarire le sue idee confuse!!

View this post on Instagram

C’e’ chi dice no lo dico io: i politici devono mettere giu’ le mani dalle mie canzoni ! Che imparino a usare parole originali loro e a non strumentalizzare la musica !! ..c’è chi usa le mie canzoni per le sue campagne politiche e di opinione .. voglio sia chiaro che io non autorizzo nessuno a farlo e per quello che mi è possibile cerco di impedirlo..! tanto meno si può pensare che io sia d‘accordo con le opinioni di chi usa le mia musica per chiarire le sue idee confuse !! 😡🤟😡‼️ #6di6 #6come6 #vascorossi #politicaitaliana #rock #musicaitaliana #

A post shared by Vasco Rossi (@vascorossi) on

Articoli correlati: