14 LUGLIO - Musica

L’ AntiWorldTour di Rihanna delude le aspettative della tappa milanese

Scritto da:

Si è esibita ieri a Milano Rihanna, per la seconda tappa di “AntiWorldTour”. Il concerto è durato poco e ha deluso i fan che a lungo l’avevano aspettata

 

Parliamoci chiaro, Rihanna ha un po’ deluso le aspettative. Il suo concerto alla stadio San Siro, seconda tappa italiana dell’#AntiWorldTour, è durato poco a causa del ritardo iniziale e la star è rimasta sul palco solo per un’ora e qualcosa con un taglio di ben tre canzoni dalla scaletta.

La cantante non è stata, di certo, fortunata con le condizioni meteo. Un diluvio si è abbattuto su Milano e quindi su “La Scala” del calcio. Tutti bagnati sotto la pioggia sono stati ore ad aspettare la star delle Barbados.

L’attesa, forse, è durata più del dovuto con ben 45 minuti circa di ritardo che hanno provocato molti fischi iniziali e un po’ di malcontento finale per la performance durata un po’ troppo poco.

Ha iniziato sulle note di Stay, entrando inaspettatamente da “bordo campo” incappucciata. Da quel momento in poi il concerto è letteralmente volato: i fan non avevano il tempo di iniziare a cantare che le canzoni erano già finite.

Molti pezzi sono stati, infatti, accorpati e ridotti a medley. Ci sono state anche delle note positive. Rihanna è comunque una star internazionale e la sua padronanza del palco è notevole. Ha ringraziato più volte i fan e ha dimostrato di non soffrire assolutamente il grande palcoscenico.

01-00318544000003h

La sobrietà e lo stile minimal hanno reso l’ambiente molto elegante. Non mancano le luci, i costumi da superstar che però non sono mai troppo eccessivi. Tutti gli occhi sono così su di lei: Rihanna non si esime da ballare e muoversi in maniera sensuale.

C’è spazio anche le vecchie canzoni, come Umbrella (appropriata visto la serata) e Diamonds che forse è il momento più bello, con i fan che, su invito, accendono le luci del telefono creando una bellissima atmosfera.

Rihanna, ha fatto il suo, il minimo ma l’ha fatto. Staremo a vedere se Beyoncé saprà fare di meglio visto che tra cinque giorni si esibirà a San Siro.

 

 

Articoli correlati: