15 LUGLIO - Musica

Marco Mengoni e il debutto nel labirinto più grande del mondo con “Fuori Atlantico Tour”

Scritto da:

Si tratta del Labirinto della Masone di Fontanellato (Parma)

Marco Mengoni non si ferma. Dopo il successo dell’album doppio platino e un tour sold out in Italia ed Europa con oltre 200mila biglietti venduti, nell’anno in cui festeggia i 10 anni di carriera con 50 dischi di platino, è ripartito con il suo nuovo viaggio live.

“Fuori Atlantico Tour”, prodotto da Live Nation, ha debuttato ieri sera dal Labirinto della Masone di Fontanellato (Parma), il primo di una serie di speciali appuntamenti live, alla scoperta della natura e delle bellezze italiane, a emissioni zero, grazie al lavoro svolto con Green Nation e AzzeroCO2, per il calcolo e la compensazione delle emissioni associate al tour.

Mengoni invita il suo pubblico a scoprire i luoghi nascosti del Paese, testimoniando ancora una volta la sua attenzione per l’ambiente, la cultura e la bellezza, temi che hanno accompagnato tutto il progetto fin dal principio. Ad anticipare l’uscita di ATLANTICO, infatti, erano state cinque location d’eccezione ad ospitare l’ascolto in anteprima del nuovo disco, dall’Orto Botanico di Milano, Ca’ Pesaro a Venezia, il Chiostro del Bramante a Roma, Palazzo Strozzi a Firenze, fino ad arrivare al Museo Pietrarsa di Napoli.

Un’esperienza incredibilmente immersiva per tutto il pubblico in pieno rispetto nell’ambiente, tema che sta da sempre a cuore a Marco, già ambasciatore italiano della campagna di sensibilizzazione di National Geographic Planet or Plastic?. Marco ha recentemente lanciato la challenge #estatesenzaplastica, un’iniziativa per incentivare e diffondere comportamenti virtuosi, sia tra i suoi follower che tra i colleghi del mondo dello spettacolo: una sfida legata a piccoli gesti che possono fare la differenza nel quotidiano, i cui risultati sono visibili su www.estatesenzaplastica.it grazie a un contatore che si aggiorna in tempo reale.

PRIMO APPUNTAMENTO

Il viaggio inizia dal più grande labirinto al mondo: il Labirinto della Masone a Fontanellato (Parma), composto interamente da 200 mila piante di bamboo, appartenenti a 20 specie diverse. Uno spazio stupefacente, dove l’elevata fotosintesi riduce l’anidride carbonica restituendo ingenti quantità di ossigeno.

 SECONDO APPUNTAMENTO

Il Teatro Andromeda a Santo Stefano Quisquina (Agrigento) offre dalla sua posizione elevata una vista sublime e ospita solo 108 posti, quante le stelle che formano l’omonima costellazione.  Il secondo show del viaggio estivo di Marco, avrà inizio al tramonto tra mille sfumature di luce che saranno la scenografia naturale di questo palcoscenico unico.

TERZO APPUNTAMENTO

Il terzo palcoscenico in cui la musica di Marco incontra la natura è sul Monte Cucco, capitale italiana di volo libero, in un contesto di straordinaria bellezza. L’appuntamento si inserisce nella rassegna Suoni Controvento, speciale manifestazione realizzata dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore, realizzata in collaborazione con Legambiente, per un concerto plastic free con un allestimento a basso impatto ambientale.

QUARTO APPUNTAMENTO

Il quarto live è a Cava la Beola di Monte a Montecrestese (Verbania), una cava ancora attiva ma anche un grande palcoscenico naturale incastonato tra le rocce, un luogo incantato che in una sera d’estate fermerà la sua quotidiana attività per lasciare spazio alla musica di Marco. Durante il live, in collaborazione con la Fondazione Tones on the Stones, Marco proporrà un set unico con particolari proiezioni realizzate per l’eccezionale beola argentata che illuminerà il magico paesaggio circostante.

QUINTO APPUNTAMENTO

Il penultimo appuntamento è ai Laghi di Fusine di Tarvisio, la conca dei laghi, nota per la sua bellezza, uno dei luoghi di maggior valore naturalistico dell’intera catena alpina tra rigogliose foreste e imponenti montagne. La musica di Marco sarà la colonna sonora dell’incontro tra aria, acqua e terra in uno speciale appuntamento del No Borders Music Festival.

Il nuovo viaggio in 5 location inedite simbolo della conservazione artistica e culturale del nostro Paese finirà, il 30 luglio in Località Fontanelle a Sarnano (Macerata), con uno spettacolo indimenticabile per RisorgiMarche, festival organizzato da Neri Marcorè per sostenere le comunità colpite dal sisma.

24 brani per ripercorrere la carriera della star del pop, dai primi successi ai brani dell’ultimo disco, completamente riarrangiati da Marco per l’occasione. Quasi due ore di musica, da L’Essenziale a Mohammed Ali, da In un giorno qualunque alle sonorità latine di Amalia, accompagnato dai suoi straordinari musicisti: Giovanni Pallotti (basso), Peter Cornacchia(chitarre), Davide Sollazzi (batteria), Nicola Peruch (piano e tastiere) e ai cori Barbara Comi e Moris Pradella (anche chitarra).

 

 

Articoli correlati: