03 DICEMBRE - Musica

Laura Pausini e Biagio Antonacci tornano negli stadi, ma insieme

Scritto da:

Saranno dieci le date in giro per l’Italia a partire da giugno 2019

Incontriamo Biagio Antonacci e Laura Pausini e assistiamo ad una chiacchierata tra amici veri. Ci annunciano una sorpresa: “Faremo una tournée insieme negli stadi!!!“. A lanciare l’idea per primo, cinque anni fa, è stato Biagio Antonacci, così è arrivata la telefonata: “Perché non facciamo una tournée insieme?” E la risposta di Laura, contro ogni previsione, è stata tempestiva: “Sono un po’ stanca, ma sì facciamo una tourneè insieme negli stadi! Vieni domenica dalle 18 alle 19.45 da me a Roma a fare la foto?”. “La sua richiesta è arrivata in un momento in cui mi sentivo molto giù– racconta la Pausini – anche se il lavoro va bene, ci sono sempre dei giorni in cui ci sentiamo più fragili, più tristi. Biagio, proprio in quel giorno mi ha detto ‘stiamo un po’ insieme, prendiamoci la mano e cantiamo senza troppi problemi’. E non potevo dire no!”.  Saranno 10 date (Giugno: 26 Bari – 29 Roma. Luglio: 04 Milano – 08 Firenze – 12  Bologna – 17 torino – 20 Padova – 23 Pescara – 27 Messina. Agosto 01 Cagliari) e iniziano a raccontare l’esperienza dalla copertina: “Lo stadio è l’esplosione, le transenne il sudore e la parte rock e il vestito elegante rappresenta la nostra italianità e le nostre canzoni ballad”.

View this post on Instagram

Finalmente posso svelarvi che dal 26 giugno 2019, @BiagioAntonacci ed io daremo il via ad un nuovo progetto, un #TOUR nei principali stadi italiani!! Saremo insieme per 10 appuntamenti: – 26 giugno Stadio San Nicola di Bari – 29 giugno Stadio Olimpico di Roma – 4 luglio Stadio di San Siro a Milano – 8 luglio Stadio Artemio Franchi di Firenze – 12 luglio Stadio Dall’Ara di Bologna – 17 luglio Stadio Olimpico di Torino – 20 luglio Stadio Euganeo di Padova – 23 luglio Stadio Adriatico di Pescara – 27 luglio Stadio San Filippo di Messina – 1 agosto alla Fiera di Cagliari Le sorprese non finiscono qui perché i biglietti saranno acquistabili per tutti da domani, 4 Dicembre, ore 14.00 sul sito di TicketOne e dalle ore 11.00 del 6 dicembre nei punti vendita abituali!! — Por fin puedo desvelaros que a partir del 26 de junio del 2019 , @BiagioAntonacci y yo pondremos en marcha un nuevo proyecto , ¡ ¡ un #TOUR en los principales estadios italianos!! Estaremos juntos durante 10 fechas: – 26 de junio Estadio San Nicola de Bari – 29 de junio Estadio Olímpico de Roma – 4 de julio Estadio San Siro en Milán – 8 de julio Estadio Artemio Franchi de Florencia – 12 de julio Estadio Dall’ Ara de Bolonia – 17 de julio Estadio Olímpico de Turín – 20 de julio Estadio Euganeo de Padua – 23 de julio Estadio Adriático de Pescara – 27 de julio Estadio San Filippo de Messina – 1 de agosto en la Feria de Cagliari ¡ ¡ ¡ Las sorpresas no terminan porque las entradas para todas las fechas se podrán comprar a partir de mañana , 4 de diciembre (2pm), en la página de TicketOne y en todos los puntos de venta habituales a partir del 6 de diciembre a las 11 a.m!! — Now I can finally tell you that from the 26th June 2019, @BiagioAntonacci and I will start a new project, a #TOUR of the world's greatest stadiums!! We'll be together for 10 concerts that will surely be unforgettable! There's one more surprise for you: tickets will be available from tomorrow, 4th December, on ticketone.it, and at all ticket offices from the 6th December at 11am!! #LB2019 #LauraPausini

A post shared by Laura Pausini Official (@laurapausini) on

 

Si conoscono da tanti anni, ma è stato il 1993 a segnare le loro vite: “Eravamo a Sanremo, nel 1993, io ero tra i big per la prima volta e lei tra i giovani. Io vedo questa ragazza che già avevo visto in un locale a Bologna, che cantava spesso lì con il suo papà con la sua voce prepotente. A Sanremo, dopo aver cantato con tutta se stessa La Solitudine aveva la stessa faccia che ha oggi dopo una grande vittoria. Così le ho mandato un telegramma in albergo dicendo che era la migliore e che avrebbe vinto. Ha vinto 5 grammy ed è l’unica stella italiana, dobbiamo dirlo!”. E così è stato, “Quando ho letto Biagio Antonacci ho avuto un mancamento, avevo i suoi poster in camera, le canzoni nel cuore e nella voce, perché le cantavo spesso e ho telefonato subito la mia migliore amica, non ci potevo credere!”. Così raccontano quel rapporto che va al di là della musica: “Non c’è bisogno di sentirsi sempre, ma so che c’è in qualsiasi momento. C’è quando vinco un premio o quando lo perdo. Da 5 anni mi dice di fare un tour insieme, così quella telefonata è arrivata nel giorno giusto!”, dice Laura.

Si abbracciano. Si vogliono bene davvero.

Il primo singolo insieme, uscito in radio è “Il coraggio di andare” sono stata felice, perché man mano che divento grande mi sento meno sicura di me, ho sempre il bisogno di dirmi che devo ricominciare, che devo farcela, che sono importante e sentire che lui me lo canti è fantastico!””Il coraggio di andare” è uscita anche in spagnolo. “Alle 11 di sera Laura mi scrive se volessi cantarla in spagnolo. E io le ho risposto che mi sarebbe piaciuto molto, ma da 20 anni non cantavo in spagnolo. Così mi ha mandato dei vocali con la pronuncia esatta e non ho avuto scampo!”.

 

Ancora non hanno scelto le canzoni che canteranno insieme negli stadi: “Dal 1 gennaio al 6 saremo a casa e faremo una scaletta, perché per ora ne avrei scelte 36 canzoni di Biagio, l’unica cosa è fare un medley”.

E una tournée internazionale? “Lui ha paura di volare, ma chi lo sa… mi piacerebbe tanto!”…

 

Articoli correlati: