20 MARZO - Musica

Coma Cose, il nuovo EP è ‘Due’: “È la sintesi di quello che c’è dentro al nostro mondo”

Scritto da:

“Due è la sintesi di quello che c’è dentro al mondo Coma Cose”

Tornano i Coma Cose e lo fanno con “Due”: un EP prodotto da Asian Fake per Sony Music e disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali. DUE rappresenta un lato nuovo, un B side artistico, uno scorcio forse più nascosto ma molto significativo sulla continua crescita musicale e personale dei Coma_Cose.  DUE come i brani presenti, DUE come California e Fausto lama, ma DUE anche come l’unità alla base di qualsiasi società, sicuramente di quella da cui gli artisti osservano la vita e chi la abita.

 

L’EP è stato presentato domenica 15 marzo con una diretta Instagram in occasione del primo compleanno di HyPE aura, l’album di esordio dei Coma Cose, che ha segnato un punto di svolta nella loro carriera, riscuotendo un grande successo di pubblico e critica. Durante la diretta i Coma Cose si sono esibiti con alcuni dei loro più grandi successi in un mini concerto casalingo, al termine del quale hanno “spoilerato” al pubblico le due nuove tracce. Durante la settimana sono stati anche caricati due podcast sempre sul profilo della band, che riflettono sui sentimenti di rabbia e solitudine, gli stessi che animano i nuovi brani: un modo per avviare un dialogo su temi che spesso, per preservarci, tendiamo ad evitare. L’invito è di avvicinarsi mostrando le nostre fragilità per ripartire proprio da esse.

 

Stabber firma le produzioni di entrambi i brani presenti all’interno del progetto, Guerre Fredde e La Rabbia, per un risultato di musica e parole intenso e profondo. Questo EP, pensato e realizzato ben prima dell’attuale emergenza sanitaria, assume oggi ulteriori significati in un periodo caratterizzato da una necessaria solitudine. DUE  diventa oggi l’involontario manifesto di un periodo inatteso e difficilmente immaginabile, in cui la solitudine e la rabbia mostrano una sfaccettatura diversa da quella nota, ma che la musica riesce ancora una volta a raccontare.

Come spiegano Fausto Lama e California:

DUE è la sintesi di quello che c’è dentro al mondo Coma Cose. Due sono le canzoni scritte di pancia, due le riflessioni sulla condizione umana, due i nostri modi di raccontarci… Due i temi, la rabbia e la solitudine, che sembrano sentimenti negativi ma sono risorse per migliorarci.Il nostro modo di vedere il noi è sempre la somma di due prospettive differenti che poi sono le anime da sempre presenti nel nostro lavoro; una più lirica e sognante e una più cruda e viscerale che in questo EP si mescolano segnando un punto preciso del percorso, un confine da cui saltare verso l’ignoto”.

 

Guerre fredde è una delicata “space ballad” dalla struttura atipica pensata per far risaltare un continuo alternarsi di sensazioni che portano ad un climax emotivo. È un pugno in pancia e allo stesso tempo un fazzoletto che asciuga le lacrime. La canzone esordisce dicendo “la tua solitudine è perfetta così”: un dolcissimo invito a prendersi cura di sé stessi, che oggi nell’attuale situazione italiana assume un valore ancora più importante. La rabbia invece sembra essere uno sfogo, un brano dalle atmosfere cupe che inizialmente riflette sulle cose che ci hanno fatto del male e poi si apre rivelando una speranza, una possibilità di superare il dolore.

 

Il primo passo verso il secondo disco ufficiale dei Coma_Cose è Due; una produzione raffinata di due brani intensamente poetici che si srotolano su due differenti tappeti musicali. È come se i Coma_Cose si fossero fermati a prendere una boccata d’aria prima di ripartire per un viaggio di cui ancora non conoscono la meta.

View this post on Instagram

📀💥☃ Cosa fai OGGI dalle 18 alle 20? Il cielo nevica e ti immagini BECCARCI lì sotto con un po’ di musica e pennarelli tra le mani…. insomma noi saremo allo store di @asian_fake a Milano per firmare le copie di FONDAMENTA, ci vediamo lí? 📀💥☃ Tutte le info di oggi lassù nelle storie ☝🏻 P.S: Martedi 17.12 replichiamo a ROMAAA

A post shared by Coma_Cose (@coma_cose) on

 

Articoli correlati: