maleficent-signora-del-male-costumi-makeup
11 OTTOBRE - Cinema / Spettacoli

Maleficent – Signora del male, alla scoperta di costumi e makeup

Scritto da:

Il compito di creare i look per Maleficent – Signora del male è stato affidato alla costumista Ellen Mirojnick, che per le tre protagoniste femminili del film ha ideato degli abiti rispettivamente iconici, eterei e regali

 

A 5 anni di distanza e dopo aver incassato più di 750 milioni di dollari in tutto il mondo, Maleficent torna al cinema dal 17 ottobre grazie a Disney con un sequel che riprende gli eventi da dove li avevamo lasciati. Aurora (Elle Fanning) è la regina della Brughiera e il rapporto con Malefica (Angelina Jolie) è finalmente sereno. Peccato che tutto cambi quando il principe Filippo (Harris Dickinson) chiede ad Aurora di sposarlo. Se la giovane è al colmo della gioia, lo stesso non si può dire di Malefica. La situazione subisce dei drammatici risvolti in occasione di una cena di presentazione con i genitori di Filippo. La madre del ragazzo, la regina Ingrith di Ulstead (Michelle Pfeiffer), sta infatti covando un piano per separare per sempre umani e fate, riuscendo subdolamente a mettere discordia tra Aurora e Malefica.

Il mondo di Maleficent – Signora del male (Maleficent: Mistress of Evil) è un mondo magico da fiaba, che adesso siamo in grado di esplorare maggiormente affacciandoci nel regno di Ulstead con il suo magnifico castello e scoprendo l’inedita terra della Creature delle Tenebre. In un mondo così fiabesco, i costumi non potevano che essere altrettanto magici e sbalorditivi a seconda dei casi.

Leggi anche: Maleficent 2, Angelina Jolie: “Vi spiego chi sono le donne forti”

 

Maleficent Signora del male costumi

 

Per creare i look del film diretto da Joachim Rønning è stata chiamata la costumista Ellen Mirojnick (The Greatest Showman, Dietro i Candelabri), che con l’aiuto di tagliatori di abiti, esperti nell’invecchiamento di tessuti, tintori, artisti tessili, designer di oggetti di scena e creatori di gioielli, ha ideato gli abiti che vediamo indossare alle tre protagoniste femminili Malefica, Aurora e la regina Ingrith.
«Eravamo liberi di creare una nuova era, dunque abbiamo inventato nuovi stili sperimentando colorazioni e silhouette differenti» ha dichiarato Ellen Mirojnick. La fiaba moderna di Maleficent – Signora del male è infatti idealmente ambientata in un periodo storico a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, e mostra un regno più cittadino e affollato rispetto a quello del primo film.

 

Maleficent Signora del male costumi

Malefica

Come da titolo del film, doveva essere il personaggio di Malefica a svettare sugli altri, con una silhouette che non potesse confondersi. Ha spiegato la costumista: «Malefica è iconica. Bisogna proseguire su quest’idea e alzare un po’ di più la posta in gioco. È una star in bianco e nero del mondo delle fiabe, ed è questa l’immagine da cui siamo partiti. La sua pelle è estremamente bianca, le sue labbra sono rosse e il suo corpo possiede un profilo inconfondibile e una forma molto decisa. All’inizio del film i suoi accessori sono organici e col tempo si evolvono, includendo ossa e oggetti fatti d’oro, fino ad arrivare a diamanti neri e smeraldi».

Ecco quindi che «Nella scena di apertura, il suo vestito ha un colore dorato-verdastro con una fantasia leggermente da rettile. In questo film è sempre dotata di ali, quindi i suoi costumi sono fatti di tessuti fluidi che svolazzavano nel vento in modo meraviglioso».

 

Maleficent Signora del male costumi

Maleficent Signora del male costumi

Il trucco

Per quanto riguarda invece il makeup magnetico sfoggiato da Angelina Jolie, questo è stato ideato dal truccatore personale dell’attrice, Toni G., che ha puntato come per il primo film su zigomi marcati, colorito pallido, sopracciglia arcuate e labbra rosso fuoco. Scopo del truccatore era evocare un classico look da star del cinema degli anni ’40. La scelta finale è ricaduta sul M·A·C Matte Lipstick Russian Red per le labbra, con aggiunta di lucidalabbra e matita per labbra coordinati. Per gli occhi sono stati usati un eyeliner mescolato con un ombretto molto scuro e ciglia finte 7 Lash, con ciglia Demi intorno a metà dell’occhio. Gli zigomi sono il risultato di un trucco prostetico applicato da Arjen Tuiten.

Aurora

Tutta un’altra direzione invece per quanto riguarda il personaggio di Aurora, per la quale la costumista Ellen Mirojnick ha confezionato un look etereo e sofisticato, che rievoca sì una fiaba ma con un tocco di modernità, dominato dalle colorazioni blu e rosa pallido che ricordano i toni dell’abito principesco del Classico animato Disney del 1959. «Sapevo che, in qualità di Regina del Bosco, era importante che Aurora cominciasse il suo viaggio indossando un vestito blu con un design fiabesco creato nella foresta. L’abito sembra fatto di foglie intrecciate dalle fate. Doveva essere completamente diverso dall’abito formale che indossa a corte».

 

Maleficent Signora del male costumi

Maleficent Signora del male costumi

La regina

Non dovendosi rifare al primo Maleficent, per una new entry come la regina Ingrith di Michelle Pfeiffer si è partiti da zero, puntando a ideare un aspetto opposto a quello delle altre due protagoniste: regale e moderno, e che evocasse un’idea di ricchezza. In Maleficent – Signora del male vediamo indossare alla Pfeiffer otto vestiti differenti, con la medesima forma ma con tessuti e accessori diversi. Ha spiegato la costumista: «La gamma cromatica di questi abiti è dominata dal platino, dall’oro e dal color champagne, abbinati a una grande quantità di gioielli per rendere la Regina estremamente scintillante e comunicare la superbia insita nel personaggio. Ha una presenza delicata e forte al tempo stesso, e i colori dei suoi abiti non suggeriscono affatto la sua malvagità… anzi, fanno l’effetto contrario».

 

Maleficent Signora del male costumi

Maleficent Signora del male costumi

 

Ecco allora che quando appare la prima volta, la Regina indossa un vestito color crema e champagne pallido, insieme a un mantello di perle. Nella scena della cena, sfoggia un abito da sera color platino con un corpino e una gonna decorati con una gigantesca lamina di diamanti e perle. Quando va in battaglia, il suo vestito comunica potere e audacia. Quest’ultimo, quest’ultimo che Michelle Pfeiffer ha dichiarato essere il suo preferito. «È un completo simile a un’armatura, provvisto di guanti di metallo e spallacci decorati con perle e argento. Sembra fatto di metallo, ma in realtà abbiamo incorporato un tipo molto speciale di platino nel design».

 

Maleficent Signora del male costumi

 

Con il primo Maleficent la precedente costumista Anna B. Sheppard era stata candidata agli Oscar. Stessa sorte toccherà anche a Ellen Mirojnick? Lo scopriremo. Per il momento appuntamento al cinema dal 17 ottobre 2019.

 

Articoli correlati: