07 GENNAIO - Spettacoli

Sandra Oh a favore delle diversità: “Sono qui per il cambiamento”

Scritto da:

È stata premiata come migliore attrice in una serie drammatica

Sandra Oh, che deve il suo successo al ruolo come Cristina Young in “Grey’s Anatomy” è stata una delle protagoniste indiscusse della 76° edizione dei Golden Globes. L’attrice canadese, ma di origini asiatica, ha vestito il duplice ruolo di conduttrice ma anche di concorrente in gara: ha infatti conquistato la statuetta come miglior attrice protagonista in una serie drammatica “Killing Eve” (serie della BBC, in onda in Italia su Tim Vision).

Leggi anche: Golden Globe: tutti i vincitori. “Bohemian Rhapsody” miglior film drammatico

È la prima attrice asiatica a vincere due Golden Globe (dopo quello del 2006 per la sua interpretazione in “Grey’s Anatomy) e la sua partecipazione è stata anche simbolo di integrazione e di cambiamento.

View this post on Instagram

Sandra Oh wins Best Actress!!!!!!!!!!! And her father gives her a standing ovation. We’re not crying, you’re crying. Link in bio for all winners so far. (🎥: NBC)

A post shared by Variety Magazine (@variety) on

La stessa attrice, una volta sul palco, accompagnata da una ovazione e dall’applauso dei genitori, ha dichiarato:

Volevo essere qui, su questo palco, questa notte, per guardare questo pubblico e essere testimone di questo momento di cambiamento. Magari potrebbe non durare per sempre, ma ora è reale.

L’attrice, supportata alla conduzione da Andy Samberg ha anche ironizzato sul fatto che probabilmente lei e il collega siano stati scelti per essere rimasti due dei pochi a non aver detto nulla di sconveniente su Hollywood.

 

 

 

Articoli correlati: