22 MAGGIO - Spettacoli / Televisione

George R.R Martin parla del finale di Game Of Thrones

Scritto da:

Parla l’autore della saga

Parliamoci chiaro: il finale di Game Of Thrones non ha convinto, nessuno o meglio la maggior parte degli appassionati della saga. L’ottava stagione si è conclusa nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 maggio con tanti colpi di scena, dall’uccisione di Daenerys per mano di Jon Snow fino all’incoronazione di Bran Stark.

Su internet è stata creata una petizione per riscrivere la stagione finale. Ha così deciso di rompere il silenzio anche l’autore della saga George R.R. Martin che ne ha parlato sul suo blog, riferendosi soprattutto a come andrà a finire nei libri de “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco :

Come finirà tutto? Ho sentito delle persone che chiedono “, ha scritto Martin. “Lo stesso finale dello spettacolo? Diverso? Beh si. E no E sì. E no E sì. E no E sì.

Chi ha letto i libri sa che succede sempre nella trasposizione televisiva che vi siano delle differenze rispetto ai volumi:

Ci sono personaggi che non sono mai arrivati sullo schermo e altri che sono morti nello show ma vivono ancora nei libri … quindi se non altro, i lettori impareranno cosa è successo a Jeyne Poole, Lady Stoneheart, Penny e il suo maiale, Skahaz Shavepate, Arianne Martell, Darkstar, Victarion Greyjoy, Ser Garlan the Gallant, Aegon VI e una miriade di altri personaggi grandi e piccoli che gli spettatori dello show non hanno mai avuto la possibilità di incontrare.

E sul finale, scherzando, ha spiegato: “Ognuno può ideare il suo nella mente e ne può discutere su internet”.

I fan sembra che non verranno accontentati. Intanto su Sky Atlantic “Il trono di Spade”, trasmesso in contemporanea con gli Stati Uniti è stato visto da 1 milione 71 mila spettatori medi, in crescita del +23% rispetto alla settima stagione.

 

 

 

 

Articoli correlati: