fbpx
Musica / Spettacoli

Eurovision: il Governo olandese dice sì al pubblico

02 Aprile 21 / Scritto da:

E’ ufficiale: il Governo Olandese ha autorizzato la presenza del pubblico durante la nuova edizione dell’Eurovision

Dopo il Festival di Sanremo, in Italia si aspetta sempre l’Eurovision Song Contest dato che chi vince la kermesse musicale di diritto va a cantare il brano all’evento internazionale. Quest’anno spetterà ai Maneskin partecipare e gareggiare per l’Italia con il brano “Zitti e buoni” che ha vinto la passata edizione del Festival.

Quest’anno l’Eurovision Song Contest si svolgerà a Rotterdam dal 18 al 22 maggio. In queste settimane vi è stato molto dibattito sulla possibilità di avere il pubblico durante la manifestazione. Sappiamo infatti che il pubblico durante l’Eurovision è una ricchezza dato che empatizza, balla, canta con gli artisti in gara sventolando le bandierine e incitando il proprio cantante preferito.

Finora, nel mondo sono stati organizzati eventi con la presenza del pubblico. Uno su tutti: il SuperBowl. Il dilemma è stato risolto in queste ore. Il Governo Olandese ha dato il via libera. La Ahoy Arena sarebbe riempita solo per metà (ossia 3.500 persone) e gli spettatori parteciperebbero a determinate condizioni, ad esempio con l’obbligo di presentare un test negativo prima dell’evento.

Il sì è dettato anche dalla voglia di realizzare un test pratico, una sorta di laboratorio sul campo: è fondamentale infatti poter analizzare come procedere con eventi da potersi svolgere in futuro, sempre con il pubblico, ma in modo sicuro nonostante il Covid 19.

Non si sono fatte attendere le prime dichiarazioni. L’Ebu (Unione europea di radiodiffusione), organizzatrice della manifestazione ha detto di “accogliere con favore la decisione del governo olandese”. Martin Osterdahl, supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest, ha spiegato, invece: “prenderemo ora in considerazione le opzioni disponibili e annunceremo maggiori dettagli nelle prossime settimane su come potremo fare entrare in sicurezza il pubblico all’Ahoy a Rotterdam, se la situazione lo consentirà. La salute e la sicurezza di tutti coloro che partecipano all’evento rimangono la nostra massima priorità”-