14 MAGGIO - Musica / Spettacoli / Televisione

“Europe shine a light”, Diodato accende l’Arena di Verona

Scritto da:

“Questo show abbatte tutte le barriere e dimostra che abbiamo voglia di sentirci uniti” ha affermato il vincitore di Sanremo 

Per la prima volta in 64 anni non ci sarà l’Eurovision Song Contest, ma la musica non si ferma. “Avrei dovuto partecipare alla manifestazione musicale più vista al mondo, però, in un momento come questo non riesco a guardare al lato negativo. La vita mi sta dando comunque grandi opportunità”, a parlare dall’altro lato dello schermo è Diodato, che rappresenterà l’Italia nello show televisivo Europe shine a light – Accendiamo la musica, in onda in eurovisione sabato 16 maggio. L’anteprima partirà su Rai 1 alle 20.35 e dalle 21.00 lo show andrà in onda anche su Rai Radio2, Rai4 e RaiPlay.

La musica si unisce sotto il segno di Eurovision, l’evento che con la sola forza delle canzoni riesce a trasmettere un fortissimo sentimento di appartenenza all’Europa, oltre ogni confine nazionale.

 Diodato ha deciso di prendere parte allo show olandese, suonando in un luogo che per l’Italia e per il mondo rappresenta la musica: l’Arena di Verona.

“Questo show abbatte tutte le barriere, annulla i confini, dimostra ancora una volta che la musica può essere davvero un motivo di unione, sottolinea il fatto che siamo tutti uguali. Ci unisce più della politica. L’Europa in questo periodo così difficile ha avuto difficoltà nel dimostrare unità. Questa manifestazione dimostra che vogliamo sentirci tutti un corpo unico”.

Per l’occasione il vincitore di Sanremo 2020 ha cantato nell’Arena di Verona:

“Cantare Fai rumore all’interno di un tempio della musica mondiale come l’Arena di Verona, aver avuto la possibilità di accendere le luci in un tempo della musica mondiale, è veramente motivo di grande orgoglio. è stata un’emozione fortissima sentire la mia voce all’interno di un luogo magico come quello. Ho avuto la sensazione di vivere in un tempo sospeso”.

“Faccio musica per raccontare qualcosa- Diodato parla da casa accanto alla sua inseparabile chitarra- Quando ho scritto Fai rumore sono partito dalla mia intimità. Quando l’ho presentata al Festival ho detto che era un invito a combattere i muri dell’incomunicabilità. A manifestare la propria umanità. Mai mi sarei immaginato di provare un’emozione così forte come quella che ho provato nel veder diventare questa canzone quasi un urlo di liberazione. Vederla cantare dai balconi, da palazzi interi mi ha veramente ricordato ciò che deve fare la musica e ciò per cui io faccio musica. Ha dato un senso molto più profondo a tutto. Anche alla mia canzone. Questo è il regalo più grande”.

E a proposito della vittoria come migliore canzone originale ai David di Donatello con “Che vita meravigliosa” il cantautore pugliese ha affermato:

“Cinema e musica si amplificano. Spero che chiunque ascolti le mie canzoni riesca a vedere delle cose. Si sono unite due grandi passioni della mia vita. Sin da bambino ho amato il cinema e la musica. Non sono l’amico con cui andare al cinema e con cui commentare un film, io ho bisogno di entrare dentro lo schermo e di immedesimarmi nei personaggi. Spesso vado da solo al cinema per questo e quei personaggi me li porto a casa! Chissà magari un giorno diventerò anch’io un regista!. È stato un privilegio per me posare le mie note sulle sue immagini. Lui è stato d’ispirazione per me da sempre, nella mia musica c’è tanto del suo cinema. Ero a casa da solo sul divano e quando ho sentito il mio nome è stato bellissimo. Mi stanno succedendo cose incredibili!“.

Sabato ci saranno anche Mahmood, Francesco Gabbani, Erma Meta e Fabrizio Moro, Francesca Michielin, Il Volo e Al Bano che, ha partecipato per ben tre volte di cui una come corista all’Eurovision. Condurranno Flavio Insinna e Federico Russo ed Enzo Miccio che commenterà i look.

 

View this post on Instagram

Forse lo sapete già, ma in questi giorni, ho avuto il privilegio di vedere riaccendersi le luci dell’Arena di Verona e di cantare Fai rumore in questo tempio della musica mondiale, da solo, circondato da un silenzio che racconta questo tempo e tanto altro. Ho sentito la mia voce viaggiare sulla sua pietra e tornare indietro con un bagaglio diverso, in un tempo sospeso. Potrete vedere e ascoltare tutto durante Europe Shine A Light, sabato sera, dalle 20:30 su @rai1official. La manifestazione, voluta in sostituzione dell’Eurovision, sarà un’ ulteriore dimostrazione di quanto la musica sia in grado di unire, di cancellare le distanze, di superare i confini politici, di dar voce alla nostra umanità, di manifestare la nostra presenza e riaccendere un faro sulla bellezza, anche nei momenti più difficili. Questo è forse il compito della cultura, il compito dell’arte. Speriamo questi luoghi possano tornare a riempirsi di vita quanto prima e che la nostra politica possa lavorare al meglio per tutelarli, valorizzarli, farli tornare a splendere. #arenadiverona #esal #esc2020 #eurovision #shinealight

A post shared by Diodato (@diodatomusic) on

 

Articoli correlati: