fbpx
Cinema

“Snowden” arriva dal 24 novembre nelle sale italiane il film di Oliver Stone

16 Novembre 16 / Scritto da:

Il regista premio Oscar Oliver Stone ha realizzato un film incentrandolo su una delle figure più controverse e discusse degli ultimi anni, l’informatore Edward Snowden, interpretato da Joseph Gordon Levitt

Spia, traditore: così lo hanno definito più volte. Dal 24 novembre arriva nelle sale un film verità, una pellicola – ritratto di Edward Snowden ad opera del regista Oliver Stone

Snowden è passato alla cronaca per aver reso pubblici alcuni documenti relativi alla sorveglianza del governo Americano e Britannico e che dimostravano la mancanza di rispetto della privacy da parte della NSA (Agenzia per la sicurezza Nazionale).

Il difficile ruolo è interpretato da Joseph Gordon-Levitt, scelto anche per la somiglianza. È uno Snowden inedito quello che viene mostrato: fragile, ma allo stesso tempo fiero e sicuro delle proprie capacità. Il regista, ci racconta una figura controversa mettendo in luce anche i suoi rapporti d’amicizia e d’amore.

Snowden di Oliver Stone

Oliver Stone ha voluto analizzare il profilo psicologico dell’ex dipendente CIA, scavando nelle ragioni delle sue azioni e delle sue scelte che lo hanno tramutato in un vero e proprio informatore. La costruzione cinematografica non si pone soltanto come quadro delle realtà o come testimonianza di un fatto ormai “storico”. È una pellicola che suscita riflessioni ma anche tante domande sulla libertà d’informazione e sulle corrette o meno azioni da parte dei nostri governi.

Il filo conduttore ruota anche attorno alla sua storia d’amore con Linsday (Shailene Woodley): raccontata dal punto di vista di Snowden attraverso la consueta tecnica del flashback, che permette allo spettatore di ripercorrere la vita e la “carriera” dell’uomo e di capire come sia arrivato a contattare la stampa e suscitare l’attenzione mediatica (grazie  allala collaborazione con Glenn Greenwald, giornalista del The Guardian).