fbpx
costumi-la-bella-e-la-bestia-live-action-Jacqueline-Durran-vestito-giallo
10 MARZO - Cinema

La bella e la bestia, i costumi di Jacqueline Durran per Emma Watson aggiornano la fiaba

Scritto da:

Abiti iconici e tanta voglia di sognare. I costumi realizzati da Jacqueline Durran per il film live action de La bella e la bestia hanno subito attirato l’attenzione dei fan

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia

 

La magia di uno dei più grandi capolavori animati della Disney, nonché di una delle fiabe più belle mai scritte, è pronta ad accendersi sul grande schermo. L’appuntamento è dal 16 marzo con la versione live action de La bella e la bestia. Diretto da Bill Condon, il film si ispira all’omonimo cartone animato del 1991 con tanto di canzoni, alcune delle quali inedite. Un cast stellare fa rivivere i personaggi che tanto amiamo: Emma Watson è Belle, Dan Stevens la Bestia, Luke Evans Gaston. Ma visto che ci troviamo di fronte a una fiaba con tanto di castello, incantesimi e principi, ovvio che l’attenzione dei fan si sia concentrata tra le altre cose su un aspetto imprescindibile. Parliamo dei costumi dei personaggi. Questi sono opera della costumista britannica Jacqueline Durran, nominata all’Oscar per Orgoglio e Pregiudizio, Espiazione e vincitrice nel 2013 per Anna Kerenina.

Leggi anche: A Londra potete gustarvi un tè pomeridiano ispirato a La Bella e la Bestia!

 

Una volta iniziato a lavorare sui costumi per La bella e la bestia, Jacqueline Durran ha scelto quale direzione intraprendere. Quella cioè di rimanere fedele all’universo da fiaba del cartone originale, ma ispirandosi al tempo stesso ai film French Comedy e ai costumi del 18° secolo. A differenza del cartone, il film live action è infatti più ancorato visivamente alla Francia del Settecento. Possiamo notarlo già a partire dal prologo, in cui il Principe Adam si aggira per la sala da ballo del suo castello popolata da dame in parrucche e abiti tipicamente settecenteschi.

 

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abiti belle cartone

 

Belle nel cartone indossa fondamentalmente quattro outfit. Quello blu iniziale, quello rosa durante il processo di innamoramento, quello verde quando ormai si trova a suo agio nel castello, quello giallo del celebre ballo. Per realizzarne le versioni reali, Jacqueline Durran ha tenuto in grande considerazione l’apporto e le opinioni di Emma Watson. Quest’ultima ha infatti voluto interpretare una Belle libera, indipendente e fiera, anche nei costumi.

Via dunque il corsetto, che Belle nel film non indossa nemmeno durante il ballo, a differenza della versione live action di Cenerentola dove Lily James sfoggiava un vitino da vespa.

Leggi anche: Parla il regista del film “La Bella e la Bestia”: «C’è qualcosa che conquista»

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abito blu emma watson

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abito blu e stivaletti

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abito blu e mantella

 

L’abito blu, che la distingue dal resto degli abitanti del villaggio, è un abito comodo e utile. Belle può saltarci tra una pozzanghera e l’altra. È sollevato da un lato così che possa ad esempio cavalcare facilmente. Ed è pieno di tasche dove la nostra eroina può riporre i numerosi libri che legge ogni giorno. Addirittura, sotto la gonna, questa nuova Belle indossa delle specie di calzoni. Niente scarpette basse come nel cartone, sostituite invece da dei più pratici stivaletti.

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia corpetto ricamato

 

Durante la sua permanenza nel castello, vediamo inoltre Belle indossare dei corpetti ricamati, con motivi che ricordano vagamente la rosa incantata. Ma anche la mantella rossa di quando gioca a palle di neve con la Bestia nel giardino del parco.

Leggi anche: La bella e la bestia: in vendita i rossetti e gli smalti ispirati al film Disney

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abito e mantella rossa

 

La più grande difficoltà? La realizzazione dell’abito giallo per la gran scena del ballo. Come dichiarato a Vogue da Jacqueline Durran:

Ero indecisa se rimanere legata alla tradizione o lasciare libera la mia creatività. Alla fine ho trovato il giusto compromesso. Avevo in mente un modello maestoso simile a quelli di Maria Antonietta, con la gonna ampia ma non della stessa pesantezza dato che Emma doveva essere comoda per ballare leggiadra per la sala. Per questo erano necessari materiali moderni. Alla fine ho deciso per l’organza, pregiata e leggera, tanto da facilitare il movimento.

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia bozzetto abito gialloCostumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia abito giallo

 

Nello specifico, il materiale usato è un’organza satinata. Si tratta quindi di seta ma con una finitura satinata, così da limitarne la trasparenza.
Prima di arrivare alla combinazione perfetta, sono stati testati numerosi tessuti e toni di giallo. Sotto la gonna dell’abito è stato usato un sostegno per dare volume. Tuttavia l’effetto principale di “leggerezza” è dato proprio dagli strati di stoffa. Per Emma, era importante che il vestito fosse leggero e molto movimentato.

Nell’interpretazione della giovane attrice, Belle è infatti una ragazza attiva. Non voleva niente addosso che la limitasse in qualche modo e desiderava che l’abito fosse estroso e magico:

La scena in cui indosso quel vestito, col quale danzo, racconta la storia di come Belle e la Bestia si innamorano. Non c’è così tanto tempo nel film per raccontare quella storia in particolare. Il momento del ballo, per me, è davvero quello in cui il pubblico comincia a vedere e realizzare che il sentimento sta emergendo.

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia dettaglio corpetto abito giallo

 

Ispirata dalle piume, Belle su desiderio di Emma Watson porta inoltre tra i capelli un fermaglio con questo motivo. Anche sul corpetto, gli strati che lo compongono ricordano proprio delle piume.

Leggi anche: Riquewihr: il paese alsaziano che ha ispirato La bella e la bestia e Miyazaki

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia dettaglio gonna

 

Il tocco finale? I decori dorati sulla gonna, che nel film scendono dal soffitto rococò. Nella realtà, si tratta di foglie d’oro dipinte e glitter stampati sul vestito per evocare la pista da ballo.
Varie le libertà anacronistiche prese dalla costumista. Tra queste troviamo la collana indossata da Belle e l’ear cuff, che richiamano le decorazioni del castello.

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia ear cuff

 

Ad un abito da sogno, devono però corrispondere delle scarpe all’altezza, e Jacqueline Durran ne era consapevole:

Emma indossa delle belle scarpe dipinte a mano con fiori dorati. Hanno il tacco, sono scarpe del 18° secolo. Ma sono calzature nelle quali Belle può correre così da andarsene in fretta per salvare il padre.

 

Costumi di di Jacqueline Durran per La bella e la Bestia celebration dress

 

Alla fine del film d’animazione Belle riprendeva l’abito giallo per una danza di felicità col suo principe finalmente uomo. Per il film live action si è invece scelto di realizzare un abito apposito, denominato Celebration dress. Insomma, a differenza di quanto ipotizzato da qualcuno, non si tratta di un abito nuziale. Bensì di un vestito per celebrare l’avverarsi di un sogno, in grande stile.
La favola, in stoffa e ricami, è servita!

Articoli correlati: