fbpx
Musica / Spettacoli

Barack Obama si lancia nel mondo dei podcast con Bruce Springsteen

23 Febbraio 21 / Scritto da:

Dopo il libro, Barack Obama si lancia nel mondo dei podcast: il primo è con Bruce Springsteen

Di recente è stato protagonista di una puntata di “Che tempo che fa” dove Fabio Fazio l’ha intervistato parlando di politica, vita privata e temi attuali e adesso Barack Obama ha presentato un’importante novità.

L’ex Presidente degli Stati Uniti d’America e ancora punto di riferimento per una parte degli statunitensi nel modo di vivere la vita e di affrontare tematiche sociali fondamentali ha realizzato un podcast.

Oltre al libro- biografia che ha fatto il giro del mondo e ha vendute molte copie nel quale ha raccontato dettagli, aneddoti e retroscena inediti del suo vissuto, della presidenza e del rapporto con la moglie, adesso Obama ha deciso di sperimentare una nuova forma di comunicare, trend di questo millennio.

Il podcast, infatti, è una più o meno lunga registrazione in cui si affronta una tematica con una o più persone. Barack Obama ha deciso di buttarsi in questa nuova avventura in compagnia di un amico speciale. Per la sua prima volta ha chiesto la presenza del musicista Bruce Sprignsteen.

Il podcast si intitola “Renegades: Born in the USA”, ed è stato prodotto da Higher Ground, la casa produttrice di Barack e Michelle Obama. Consta di otto episodi e raccoglie diverse conversazioni tra Springsteen e Obama, in cui i due parlano di “questioni razziali, paternità, matrimonio e la condizione attuale degli Stati Uniti”. I primi due episodi, che si intitolano Outsiders: An Unlikely Friendship e American Skin: Race in the United States, sono già disponibili su Spotify.

Per annunciare il podcast, Barack Obama ha scritto su suoi canali social: “Renegades: Born in the USA – Last year, I sat down with my good friend Bruce @Springsteen for a long and meaningful conversation that touched on so much of what we’re all dealing with these days. I’m excited to share it with you over the next few weeks:” ossia ““Renegades: Born in the USA- l’anno scorso mi sono seduto con il mio buon amico Bruce Sprinsteen per una lunga e significativa conversazione che tocccava così tante cose di cui  stiamo trattando in questi giorni. Sono entusiasta di condividerlo con voi nelle prossime settimane”.