fbpx
People / Spettacoli

Alessandro Preziosi andrà in scena con il dramma shakespeariano

30 Agosto 21 / Scritto da:

Alessandro Preziosi: giovedì 2 settembre (ore 21) andrà in scena “Otello, dalla parte di Cassio”, l’attore racconterà il dramma shakespeariano

All’interno della prima edizione di Musica Maestro!, la rassegna di musica e teatro promossa dalla Fondazione Luciano Pavarotti, in collaborazione con il Teatro Duse di Bologna, giovedì 2 settembre (ore 21) andrà in scena “Otello, dalla parte di Cassio”, reading musicale che propone una lettura drammaturgica originale dell’opera lirica e delle vicende umane che la ispirano: Alessandro Preziosi, accompagnato da Francesco Libetta al pianoforte, sarà Preziosi la voce recitante che racconterà il dramma shakespeariano assumendo lo sguardo del fidato amico del Moro. La messa in scena del reading musicale “Otello, dalla parte di Cassio” nasce dalla collaborazione con AidaStudio Produzioni e KHORAteatro.

“Per noi è un grande onore poter partecipare alla prima edizione della rassegna in omaggio al Maestro Pavarotti e al suo 60° anniversario dal debutto alla ribalta del mondo come tenore che ha profondamente segnato la storia dell’opera del secondo Novecento. – sottolinea Elena Marazzita Siamo presenti nella rassegna Musica Maestro! con una proposta drammaturgica che mette insieme due assoluti protagonisti del teatro e della musica, come Alessandro Preziosi, attore profondo, intenso e molto stimato dal grande pubblico, e il Maestro Francesco Libetta, compositore e straordinario pianista del nostro tempo”

PREZIOSI IN “OTELLO” DI WILLIAM SHAKESPEARE

Preziosi in Otello – una delle più note opere di William Shakespeare, messa in scena per la prima volta nel 1604 – è la tragedia della gelosia: mostro che avvelena la mente e il cuore, strumento che il perfido Iago utilizza per corrompere l’animo del Moro insinuando in lui il sospetto che la dolce Desdemona lo abbia tradito con il fido Cassio.

La storia vive di un complesso gioco di contrasti, ambiguità, ribaltamenti: realtà e apparenza, verità e menzogna, fedeltà e odio, luce e ombra si esaltano nello scontro tra i due protagonisti maschili.

Il nero Otello è il soldato ingenuo e primitivo che conosce solo l’amore incondizionato o il furore scatenato e cade nella trappola per la troppa fiducia nell’onestà degli uomini. Mentre il bianco Iago rivela l’anima nera e diabolica di chi si arroga il potere di plasmare la volontà altrui per piegarla al suo disegno, pura astuzia che si compiace tenebrosamente del male.

LE DICHIARAZIONI

“La gelosia è uno dei sentimenti umani più diabolici che esistano, capace di obnubilare le menti umane e portare a compiere atti di grande follia e slealtà. Noi abbiamo voluto raccontare la tragedia shakespeariana” – continua Elena Marazzita – “mettendoci dalla parte di Cassio, ovvero di chi, inconsapevolmente, viene travolto dalle menzogne altrui, capaci di infangare disintegrare la vita di una persona. È una lettura inedita di un dramma di grandi sentimenti, di fulminee e cieche passioni che divampano e consumano gli individui.”

Leggi anche –> gianna nannini in tour ecco dove vedere il concerto di taormina in live streaming

Il format dei reading musicali proposti da AidaStudio Produzioni, ha trovato sin da subito il consenso dei principali attori italiani. Si contraddistinguono per un’accurata ricerca di armonia tra musica e parola costruendo di volta in volta una originale drammaturgia musicale.

La decisione di sorprendere tutti con soluzioni sceniche che traggono ispirazione dal mondo teatrale e letterario.  Dove la musica non è semplice corollario ma è lei stessa co-protagonista grazie a un’accurata scelta dei musicisti che affiancano di volta in volta gli attori in scena, è stata sin da subito apprezzata dalle istituzioni e dal pubblico, tanto che gli spettacoli sono presenti sia all’interno dei cartelloni delle stagioni di prosa, sia nei principali festival e rassegne musicali italiane.

INFORMAZIONI UTILI AL PUBBLICO

I biglietti per i concerti sono disponibili su vivaticket.com.
Sarà possibile anche acquistare speciali “Gold Package” che includono, oltre al biglietto nelle prime file per assistere allo spettacolo scelto, anche la visita guidata al museo a cui farà seguito un aperitivo nel giardino della casa ed il parcheggio riservato. Pacchetti disponibili su vivaticket.com
Posto unico, 29 euro
Gold Package, 70 euro
Per informazioni inerenti agli eventi Biglietteria Teatro Duse: tel. 059.460778 – biglietteria@teatroduse.it. Per informazioni inerenti alle prevendite: supporto@vivaticket.com

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Rassegna Musica Maestro!
31 agosto – 4 settembre 2021 | Parco della Casa Museo Luciano Pavarotti

La prima edizione di Musica Maestro!, rassegna di musica e teatro promossa dalla Fondazione Luciano Pavarotti, in collaborazione con il Teatro Duse di Bologna. Si terrà dal 31 agosto al 4 settembre 2021 nel parco della Casa Museo Luciano Pavarotti a Modena. Il titolo reca in sé un evidente omaggio al “padrone di casa”. Ma vuole anche salutare con brio tutti i “maestri musicisti” e i grandi artisti che si esibiranno sul palco modenese.

La rassegna nasce con l’intento di celebrare una ricorrenza molto importante, ovvero il 60° anniversario dal debutto del Maestro Pavarotti. Il 29 aprile 1961 il giovane Luciano si presentò sul palco del Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia debuttando come Rodolfo ne “La Bohème” di Giacomo Puccini. Quel giorno segnò la svolta nella vita di Pavarotti e portò alla ribalta del mondo un tenore che ha profondamente segnato la storia dell’opera del secondo Novecento.

Per celebrare questo anniversario tutti gli appuntamenti della rassegna Musica Maestro! guarderanno sia alla carriera di Pavarotti sia al mondo dell’opera più in generale.

Gli eventi si terranno nel parco della Casa Museo Pavarotti. Aspira poter rappresentare un luogo di aggregazione, di divulgazione di musica, arte e cultura a tutto tondo. Essa può diventare un polo di riferimento in questo senso. Una location ove sia possibile conoscere la storia umana e professionale del Maestro e il profondo segno che egli ha lasciato nella storia dell’opera. Al tempo stesso, sia possibile fruire di eventi che rappresentano un arricchimento dell’offerta culturale cittadina e un potente strumento di promozione del territorio insieme alle altre eccellenze della regione.