18 OTTOBRE - Musica / Spettacoli

Achille Lauro come Britney Spears per il nuovo singolo “1990”

Scritto da:

Uscirà il 25 novembre, ma la cover già profuma di pink, disco music e anni ’90

Achille Lauro annuncia la data di uscita di “1990”. Per il suo nuovo singolo non bisognerà aspettare troppo, ci vorrà il 25 ottobre. A giudicare dalla copertina (sì non andrebbe fatto, ma in questo caso è d’obbligo) ci aspetta un ritorno ai Ninties a tutti gli effetti. Chiaramente ispirata ad una cover di Rolling Stone con Britney Spears, sfondo totally pink, i due Furby sotto il braccio, eyeliner marcato. A completare il tutto ci pensa un completo rosa metallizzato, con giacca crop!.

L’hashtag è entrato in tendenza già poche ore dopo l’annuncio, e non vediamo l’ora di ascoltare il singolo!. Pensavamo di averlo conosciuto meglio, dopo il debutto sul palco dell’Ariston con Roll Royce, ma in realtà Lauro è riuscito a sorprenderci ancora. E forse, la magia della musica è proprio questa!.

View this post on Instagram

Il nuovo singolo “1990” FUORI IL 25 OTTOBRE Presalva ora Link in bio

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

E lo aveva annunciato in una lettera, così:

“Quello che ci imprigiona in qualcosa ci fa scomparire.

Il tempo è un’illusione.

Il senso d’amore, il senso del nulla.

Questa piccola poesia ci accomuna.

A volte ho paura di accorgermi un giorno di aver sbagliato, di aver perso del tempo che non tornerà, di aver trascurato le cose importanti per vivere una vita che non esiste.

Mi sto fidando di voi.

Siete i primi a cui svelo che sto fondendo tutto in un unico insieme.

Non esiste più nulla per me, i generi musicali sono solo gabbiette per topi.

Pop, punk, rock, grunge, musica contemporanea.

Sono un’unica cosa.

Sto tornando con un’anima intima, malinconica, che è parte della vita.

Sto prendendo i ricordi di quando ero bambino, che sono la parte migliore di noi, quella che forse tutti nascondono.
Quel dolce rimpianto che ci lega profondamente.

Sono nato nel ‘90.

Ricordo che da bambino, e poi da adolescente, la musica che ascoltavo creava emozioni talmente forti da diventare oggi un ricordo a tratti malinconico.

Erano gli anni delle boy band, la musica dance anni ‘90 dominava i dancefloor di tutto il mondo, con quel suo sound inconfondibile e quel suo spirito libero ed euforico, emblema di una giovinezza spensierata. Erano gli anni in cui sono comparsi i ‪Daft Punk, Corona, gli ‪Eiffel 65 e Gigi D’Agostino solo per citarne alcuni. Alla fine del 2017, dopo aver scritto “Rolls Royce” e quasi l’intero album “1969”, i ricordi d’infanzia e della mia adolescenza mi hanno portato alla mente le sonorità anni ‘90 e la musica dance. È così che a gennaio 2018 abbiamo buttato giù il primo brano ispirato a ‪La Bouche.

Da lì il passo è stato breve e abbiamo iniziato a scrivere la musica che ascolterete nel futuro disco, chiaramente rivista a mio modo ed in chiave estremamente intima e autoriale.

Cosa vi sto svelando?

“1990” sta arrivando”. 

 

Articoli correlati: