fbpx
23 OTTOBRE - People

Il Vaticano chiama l’Estetista Cinica per fare più pubblicità alla Cappella Sistina

Scritto da:

Lo ha raccontato la stessa influencer bresciana

L’Estetista Cinica è stata chiamata a rapporto dal Vaticano. L’imprenditrice ha raccontato nelle stories che è stata chiamata per collaborare e implementare la pubblicità della Cappella Sistina di Michelangelo.

Nelle stories ha spiegato: “Se state vedendo così tanti influencer camminare nei corridoi dei musei Vaticano è grazie a quest’uomo (indicando il capo ufficio stampa e addetto ai social media) che ha avuto la brillante idea rispetto a tante altre istituzione di invitare noi per far vedere questo posto”.

Nei mesi scorsi aveva destato polemiche la visita di Chiara Ferragni e Fedez ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina con tanto di foro: di solito sono vietate.

I due avevano spiegato che in realtà, prenotando una visita privata come la loro, si possono fare sia video che foto.

View this post on Instagram

Non so se la bellezza salverà il mondo ma sicuramente puó aiutare noi a guardarlo con occhi nuovi. Ho passato una serata indimenticabile ai Musei Vaticani accompagnata dal Clavigero che mi apriva porte sulla meraviglia. Viviamo in tempi incerti, ci muoviamo in citta tanto vuote da essere destabilizzanti ma possiamo almeno apprezzarne la bellezza in maniera più intensa. I musei vaticani sono vuoti e la loro grandiosa bellezza è ancora più abbagliante. Fatevi un regalo. Andateci. In tutta sicurezza, con la mascherina, belli distanziati e con gli occhi pronti ad essere invasi dalla bellezza. Grazie! @vaticanmuseums @rembrandt82 @clavigero_dei_musei_vaticani Ma soprattutto grazie a @misteruniquelife per essere il mio cicerone romano d’eccezione. #estetistacinica #vaticanmuseums

A post shared by Cristina Fogazzi (@estetistacinica) on

Con un post Cristina Fogazzi, questo il suo vero nome, ha invitato tutti a regalarsi una visita al museo: “Andateci. In tutta sicurezza, con la mascherina, belli distanziati e con gli occhi pronti ad essere invasi dalla bellezza. Grazie!”

Nonostante tutto sono comunque arrivate, dal programma di RaiRadio2 Il ruggito del coniglio, critiche per la scelta di mandare una “estetista” al museo e così non è mancata la risposta nell’ultima puntata di “Deejay Chiama Italia”,

“Dicono che l’estetista o la sciampista non va ai musei vaticani. Questa non è satira, è avallare i luoghi comuni. Voglio delle scuse, gli ho mandato una lettera dell’avvocato in cui le chiedo”

View this post on Instagram

Chissà se Laocoonte si é accorto che faccio l’estetista? Forse ha alzato il braccio per farsi fare la ceretta? In verità quella posizione del braccio del Laocoonte l’aveva intuita già Michelangelo, osservando la torsione della muscolatura, quando la statua era stata trovata priva di quel braccio. Per anni alla statua ha avuto un braccio con una posizione diversa, ricostruito senza ascoltare Michelangelo(dietro la statua vedete appoggiato il braccio “sbagliato) Poi il braccio è stato ritrovato e, sorpresa, il Buonarroti aveva ragione. La stessa posizione del braccio viene riprasa nel Cristo del giudizio universale. Ma quello dovete andare a vedervelo voi. #estetistacinica #vaticanmuseums #estetistaalmuseo

A post shared by Cristina Fogazzi (@estetistacinica) on

Articoli correlati: