fbpx
Evidenza / People

Tokyo 2020, rientro da incubo per il nuotatore, argento nella staffetta, Lorenzo Zazzeri

05 Agosto 21 / Scritto da:

Derubato dei suoi “ricordi Olimpici”

Un rientro da incubo per uno degli erroi della staffetta 4×100 metri stile libero di nuoto, Lorenzo Zazzeri. L’azzurro tornato in Italia e nella sua Firenze per festeggiare il trionfo a Tokyo 2020 è stato derubato dei suoi ricordi olimpici.

Arrivato alla piscina di Bellariva, si è ritrovato con la macchina sfondata e con il borsone dentro cui c’erano souvenir e altri ricordi da Tokyo rubato.

L’azzurro ha così fatto un post sui social, ricondiviso dai compagni di nazionale e non solo, appellandosi a chi ha rubato il tutto per avere indietro le memorie dell’avventura olimpica.

Il 2 agosto, verso le 13:30 hanno sfondato il vetro della mia auto di fronte alla Piscina Bellariva di Firenze. Mentre ero passato a salutare i miei compagni di squadra, Rubando i ricordi delle mie olimpiadi, compresa la GoPro e l’ipad con tutti i video delle Olimpiadi ed i souvenir per la mia famiglia”, ha scritto sui social Zazzeri:

Faccio un appello ai ladri, se mai leggerete tutto questo, vi chiedo di restituire i miei ricordi alla Piscina di Bellariva e tenervi tutto ciò di materiale che possa servirvi. Sono disponibile anche a pagare un “riscatto” pur di riaverli. Sono distrutto, Fate girare”.

Fortunatamente il nuotatore aveva al collo la medaglia e almeno il cimelio più importante non gli è stato sottratto.

Già in passato è successo anche che le medaglie siano state sottratte: era successo dopo Rio allo schermidore Enrico Garozzo che poi però ha ritrovato il suo oro.

Nelle ultime ore una parte della refurtiva e dei ricordi sono stati trovati: mancano le cuffie customizzate per i Giochi, l’iPad e la GoPro.

Sono stato ingenuo a lasciare la macchina incustodita con il borsone. Ma ero frastornato dopo un viaggio di 12 ore dal Giappone, ero euforico e ho sottovalutato la situazione. Ma certo è triste dover constatare che nel 2021 a Firenze basta lasciare la macchina incustodita per poco tempo che subito qualcuno ruba dentro.

Leggi anche: Tokyo 2020, “Devi soffrire!”: virale il video dell’incitamento del coach di Daniele Garozzo

Tag:, , ,