fbpx
18 GIUGNO - Musica / People

Sergio Sylvestre: “Non sono mai stato così emozionato”

Scritto da:

Le parole del cantante dopo le critiche

Non mi sono dimenticato le parole, semplicemente ero emozionato”. Sergio Sylvestre, dopo la valanga di critiche ricevute per essersi dimenticato alcune delle parole dell’Inno d’Italia, ha spiegato cosa è successo allo stadio Olimpico di Roma in occasione della finale dei Coppa Italia tra Napoli e Juventus.

Leggi anche: Sergio Sylvestre dimentica una parte dell’inno: insulti sul web

In alcune stories di Instagram l’artista ha spiegato di non essere mai stato così emozionato, nemmeno quando ha partecipato al programma “Amici”. Non solo, Sylvestre Jha aggiunto di aver provato una grande tristezza nel dover cantare in uno stadio i cui spalti erano deserti a causa dell’emergenza sanitaria.

È stata una sensazione incredibile, vedere uno stadio così vuoto e sentire un eco fortissimo. Mi sono bloccato perché mi veniva una tristezza molto forte. Sono una persone sensibile certe cose quando sono sul palco mi coinvolgono tanto.

Il ragazzo ha poi ammesso di essere una persona piuttosto sensibile e di essersi fatto prendere dagli eventi. Un chiarimento quasi dovuto dopo che in rete gli haters si sono scatenati criticando in maniera piuttosto dura la performance dell’artista.

 

Articoli correlati: