fbpx
People

Le ultime parole di Alex Zanardi prima dell’incidente

17 Maggio 21 / Scritto da:

Il terribile incidente il 19 giugno 2020

Da quasi un anno Alex Zanardi sta affrontano l’ennesima sfida che la vita gli ha messo davanti. Il 19 giugno 2020 veniva travolto da un tir mentre era a bordo della sua handbike.

Un drammatico incidente da cui sta cercando di riprendersi dopo aver lottato tra la vita e la morte.

Intanto, nelle sale arriva il documentario a lui dedicato, “La Grande Staffetta” nelle sale italiane dal 28 al 30 giugni 2021.

Il cortometraggio, realizzata dai registi Francesco Mansutti e Vinicio Stefanello e prodotta da Barbara Manni, sorella della moglie di Alex, racconta la vita di Zanardi ma anche il percorso della moglie Daniela e degli altri disabili della Onlus “Obiettivo 3”.

Il tutto venne girato proprio a nei giorni precedenti all’incidente e proprio a poche ore dal tremendo schianto.

La mattina del 19 giugno Zanardi disse anche: “Questo è il giorno più bello della mia vita” non sapendo in realtà che quella giornata si sarebbe tramutata in un incubo.

Tra i primi commenti di chi ha visto il corto quello del Presidente del Coni Giovanni Malagò.

Dopo una lungo periodo di coma indotto ora Zanardi si trova all’ospedale San Bortolo di Vicenza, senza sedazione, dove è in corso la fase più delicata della riabilitazione.
Il documentario racconta la voglia di vivere di Zanardi e la sua seconda vita, dopo l’amputazione alle gambe a seguito dello schianto in Formula Uno.

Leggi anche: Niccolò Zanardi parla delle attuali condizioni di salute del padre

Tag:, , , ,