27 APRILE - Interviste

Lorenzo Fragola presenta ‘Bengala’: “Ho sfidato le mie paure e ho vinto!”

Scritto da:

Esce oggi, 27 aprile, il nuovo album del cantautore 

“Quest’album segna un percorso nuovo. Racconta una crescita e non a caso ho scelto di presentarlo oggi, che è il mio 23esimo compleanno!”, Lorenzo Fragola inizia così a raccontare “Bengala”, il suo ultimo album di inediti. Esce il 27 aprile su etichetta Sony ed è la prima volta che il cantautore siciliano veste i panni di produttore. “Ho collaborato con diversi produttori perché volevo crescere e affrontare percorsi diversi”.

BENGALA è il razzo di segnalazione per il soccorso in mare – afferma LorenzoHo scelto di chiamare così quest’album per segnalare una posizione, che spero possa essere chiara e visibile a tutti dopo l’ascolto. BENGALA indica un punto, non un arrivo. Il punto di un lavoro che proseguirà ancora in questo viaggio con la musica che ho la fortuna di poter fare ogni giorno.

Registrato tra Amsterdam, Catania, Roma, Milano e Como, BENGALA è lo specchio di Lorenzo Fragola oggi, che dell’album ha curato ogni singolo aspetto. Una “sfida” raccolta in pieno che l’ha portato a compiere scelte importanti come, per la prima volta, il coordinamento generale dell’intero progetto (dalla scrittura di ogni brano alla scelta di ogni aspetto sonoro, fino alla finalizzazione del lavoro, calandosi anche nelle vesti di produttore).

“Spesso mi capitava di uscire di casa e incontrare persone che avevano un’idea sbagliata di me, che cambiava o veniva smentita dopo avermi conosciuto. Non ero più Lorenzo, ma ‘Lorenzo Fragola il cantante’ “. E quello che incontriamo è un ragazzo maturo, che non rinnega il passato, ma è consapevole delle nuove strade da intraprendere. Con una sola certezza: non scendere mai a compromessi, né con se stesso, né con la musica.

E sono 23 🎉 da 00:00 online l’album. Grazie a tutti per gli auguri ❤️

A post shared by 🍓 (@lorenzofragola) on

 

La cosa di te che è cambiata di più oggi?

“In generale la mia visione della vita, ho studiato ho cercato di capire e di capirmi. La verità è che sono stato travolto dalla notorietà in un momento in cui non ero pronto, o meglio, non ero preparato”.

Eppure ad XFactor non ti è andata poi così male…

“Si, è vero. Sono stato felicissimo del mio percorso, senza il quale non sarei qui oggi. La verità, però, è che non mi aspettavo un successo del genere. Venivo da un paesino della Sicilia, avevo scritto una sola canzone e proprio grazie a quella sono entrato a X-Factor (The Reason Why, ndr). Poi la prima canzone che ho scritto in italiano è stata quella che dopo nemmeno un mese ho portato a Sanremo… insomma non facevo in tempo a realizzare quello che mi stava capitando che già ero travolto da un nuovo successo”.

Molti pagherebbero per essere al posto tuo…

“Si, è vero. Sono grato alla vita e a chi mi ha seguito. Anche se la tv tende a creare personaggi e a cancellare la storia personale di ognuno.

Rimpianti?

“Da piccolo avrei voluto fare il calciatore, ma in fondo lo sapevo che la musica era la mia strada ed è stato meglio così!”.

 

Articoli correlati: