fbpx
15 LUGLIO - Interviste

Gracia De Torres: dall’Isola dei famosi a Sanremo?

Scritto da:

“L’Isola dei famosi è stata una vera Isla bonita, forte, emozionante, intensa e potrebbe rivelarsi una vera miniera d’oro per il prossimo futuro. Molti nel mondo della TV e del cinema stanno esprimendo apprezzamenti continui, primo tra tutti niente meno che Carlo Conti!”.

 

Gracia De Torres, raffinata modella spagnola, dal volto angelico di icona bizantina e col lato B perfetto (forse troppo perfetto…), che farebbe invidia a una statua di Mirone, parla in prima persona della “sua” Isola e va oltre i giudizi controversi sulla sua partecipazione, prevedendo sviluppi importantissimi in campo professionale.

 

Carlo Conti potrebbe significare Sanremo, lo sai Gracia?

“Non voglio pensarci per ora. So solo che Conti ha molto apprezzato le mie performances all’Isola: ha persino messo una mia foto durante il Reality sulla pagina di un suo social. Voglio restare coi piedi per terra, ma qualcosa vorrà pur dire…!”

Comunque la tua popolarità è decuplicata: le occasioni professionali anche?

“Sicuramente sono cresciute le partecipazioni a serate ed eventi, anche importanti (come Pitti a Firenze). Ma più che nella moda l’effetto-Isola potrebbe, anzi dovrebbe concretizzarsi in cinema e TV. Oltre all’apprezzamento di Conti, so che sono gradita ad alcuni produttori e registi. Proprio per questo mi porto avanti: sto perfezionando il mio italiano (già ottimo, ndr) e facendo corsi di recitazione”.

A proposito di recitazione: all’Isola hai recitato?

“Per niente! Sono stata me stessa, sono stata molto disponibile con tutti, ma quando venivo attaccata (soprattutto nella fase finale) ho dovuto difendermi, sfoderando grinta, ma anche tattica. In ogni caso sono stati molto di più i rapporti positivi che quelli negativi”.

Allora voglio essere positivo anch’io: dimmi solo con chi sei stata in buona sintonia.

“Beh con te sicuramente!”

Ci speravo, te lo confesso…

“Ahahah. Beh è vero: in due settimane a Cayo Paloma abbiamo fatto discorsi interessanti e apprezzati dal pubblico, tu, io e Alessia Reato (che però poi non ho più sentito…). Sono andata d’accordo anche con Jonas, ma soprattutto…

Soprattutto…

“Soprattutto con Andrea (Preti, ndr). Ma ti fermo subito. Abbiamo costruito una stupenda amicizia. Anche perché è nata tra le difficoltà della Playa Desnuda. Io e Andrea abbiamo fatto barriera contro piccole invidie, che arrivavano dalle donne della Desnuda (che forse non erano indifferenti alla bellezza apollinea di Andrea, aggiungo io). Insomma un’amicizia forte, che continua ancora oggi”.

E che non dà fastidio al tuo ormai famosissimo fidanzato, il cestista Daniele Sandri.

“Assolutamente no. Il nostro è un rapporto d’amore, intenso, intensissimo, ma equilibrato, che ammette ovviamente amicizie, in piena libertà e in pieno rispetto. Stiamo benissimo da tre anni: viviamo quasi l’uno per l’altro, tanto che finora non pensiamo a eventuali figli, anche perché stiamo cercando di realizzare le nostre rispettive carriere”.

Quindi quello che è stato detto (un raffreddamento del rapporto durante l’Isola) non è vero?

“Nel modo più assoluto: non vedendolo in studio nell’ottava e nona puntata mi sono intristita e ho pianto, ma poi ho saputo che è stata una decisione della produzione. Durante la puntata finale (quando sono rientrata in studio) c’è stata l’apoteosi dell’abbraccio dopo tanta distanza. E credo che tutti abbiano capito l’intensità del nostro sentimento”.

Cosa trovi negli uomini italiani e in generale nella TV del nostro Paese?

“Innanzitutto una grande ironia, la capacità di ironizzare e sdrammatizzare anche in momenti di estrema tensione. Ti dirò, se farò qualcosa in TV, spero di avere un ruolo in un grande programma comico. Come Michelle Hunziker”.

Tu però sei stata spesso paragonata a Belen, per evidenti affinità anatomiche. Lo trovi calzante come paragone?

“Ne sono lusingata, ma non ci assomigliamo un granché. Fisicamente abbiamo due volti diversi (forse la similitudine era orientata su altre parti del corpo, ndr), ma soprattutto caratterialmente siamo lontane: non la conosco bene, ma per quel che mi sembra lei ha una personalità più vulcanica e determinata; io sono forse più riflessiva e intimistica. Possiamo però colpire entrambe…”

Agli spettatori, novelli-Paride, l’ardua sentenza su chi assegnare la mela della più bella.

Articoli correlati: