10 OTTOBRE - Interviste

Alessandro Nuccetelli: “È più grave quello che sta subendo Asia rispetto agli scivoloni di Clemente Russo”

Scritto da:

Intervista esclusiva al padre di Asia sul Grande Fratello Vip, sulle spiacevoli vicende accadute all’interno della casa e non solo… 

 

Abbiamo chiesto ad Alessandro Nuccetelli, ex marito di Antonella Mosetti e padre di Asia, un parere sulle ultime vicende che hanno coinvolto le due protagoniste del Grande Fratello Vip. E, senza freni ha espresso il suo punto di vista non solo sulle dichiarazioni di Bettarini e sulla fidanzata di Andrea Damante, rivolgendo delle accuse alla conduttrice e agli autori. E a proposito della sua partecipazione a Uomini e donne…

Asia e Alessandro Nuccetelli

Come ti sono sembrate Antonella e Asia all’interno della casa?

“All’inizio ero un po’ perplesso, avevamo parlato spesso della loro partecipazione al reality durante delle cene a casa mia. Il mio timore era che a causa della stanchezza potessero uscire i lati peggiori, ma mi sono piaciute e mi stanno piacendo tantissimo. Antonella mi ha ricordato Anna Magnani in ‘Mamma Roma’ per la grinta perché non si è trovata in una circostanza facile. Lei e Asia hanno iniziato questa avventura nel modo più difficile, nella cantina. Poi ci sono stati dei segnali all’esterno che sono stati forti per noi da casa, quindi immagino ancora di più per loro, e forse il sentirsi poco tutelati immagino possa esser stato un brutto colpo”.

Quanto stai seguendo il Gf Vip?

“Con il mio lavoro mi sono sempre agganciato al gossip e alla mondanità, sono stato uno dei primi affezionati al Grande Fratello, però negli anni recenti non l’ho seguito più di tanto. Ovviamente questa edizione la seguo quasi 24 ore al giorno, e se non posso per impegni, ci pensano i miei amici e i social network a comunicarmi quanto accade nella casa”.

A tal proposito, cosa hai pensato quando hai sentito le dichiarazioni di Bettarini?

“Sono amico di Stefano, non è che ci tenga a precisarlo, però era un periodo che non mi riguarda assolutamente perché mi ero lasciato molti anni prima con Antonella. Riguarda qualcun altro, l’ho trovato poco elegante, ma in piena linea con tantissimi altri uomini italiani”.

Da uomo e da padre cosa avresti voluto dirgli?

“Gli avrei detto ‘Stefanì una volta eri un vero casanova, adesso probabilmente no’. Quando si vuole sottolineare alcune cose, è un segnale di decadenza, perché quando cavalchi l’onda non hai bisogno di dover raccontare nulla. Da padre, questa vicenda riguarda poco mia figlia, ma quando usciranno potranno capire. Mia figlia era al corrente della storia tra Stefano e Antonella, così come lo ero io!“.

Cosa ne pensi della reazione di Simona Ventura?

“Assolutamente si. Non so cosa passerà Stefano, tra loro c’è sempre stata una battaglia matrimoniale, come nell’80% delle coppie che si separano e poi divorziano. Anzi, tra loro ci sono sempre stati momenti di tensione, quindi la capisco perfettamente e sono d’accordo con lei. Per quanto riguarda Russo, ha commesso una grossissima leggerezza, anche se io mi allaccio a me dicendo al pubblico femminile che ritengo più grave quello che sta subendo mia figlia dal punto di vista mediatico. Io mia figlia in mano a Clemente Russo per una settimana, un weekend, un giorno la lascerei tranquillamente, purtroppo a volte vengono punite dichiarazioni che al fatto concreto sono molto meno gravi, almeno per come la vedo io…”.

Ti riferisci ad Andrea Damante?

“Asia è una ragazza molto intelligente e matura, forse dal punto di vista sentimentale crede ancora nelle favole, le piace sognare. Prima di entrare nella casa, ovviamente parlava con le amiche di chi si sarebbe trovata, è logico che le sue coetanee le abbiano detto ‘che bello c’è Andrea’ e cose così. Senza volersi nascondere dietro un dito, si è sempre saputo che il ragazzo fosse fidanzato, ma non è che avesse fatto un giuramento alla Sacra Rota, quindi può darsi pure che le speranze all’inizio ci fossero…ma dato che è una ragazza intelligente, che non nutre invidia, appena ha capito che i due ragazzi erano davvero innamorati è stata felicissima. Quello che mi è dispiaciuto è che all’interno del programma sia stata messa un po’ troppa carne al fuoco. Ci sono cose che non mi so spiegare, tipo come mai venga negata la presenza di un padre o del fratello di Antonella, non c’è stato modo di fare una eventuale sorpresa. Proverò a mettere una pancia finta o a millantare una gravidanza per introdurmi all’interno della casa. Anche se forse non ce ne sarà bisogno perché già lunedì potremmo avere le ragazze qui. Ad ogni modo l’intervento in casa di questa Giulia non l’ho trovato affatto corretto, soprattutto perché il gioco teneva tutti bloccati i concorrenti. Sono pro Giulia e Andrea ma dire a una ragazzina ‘tutta Italia sa chi sei’ oltre che scorretto ai fini del gioco è stata una cosa veramente cattiva e brutta che può destabilizzare. Questo desta una grande preoccupazione per me, in quanto padre, una volta che uscirà Asia e andrà in giro. Quello che chiedo agli autori, ai conduttori e a chiunque vi sia dietro è di finirla perché mia figlia non ha commesso nulla. A Giulia auguro di non trovarsi mai una persona smaliziata che entri nel letto di Andrea, posso garantirle che sta in una botte di ferro con mia figlia perché è una persona sensibile”.

Azzardando un pronostico, pensi che Antonella e Asia usciranno questo lunedì?

“Dovrei essere un po’ maligno, perché se vanno al televoto e questo è effettivo sì, se invece vengono fatti determinati calcoli no!”.

Parteciperesti a un reality?

“Ho avuto un passato da organizzatore d’eventi, credo secondo a nessuno in Italia, nonostante questo posso dire che il nostro non è assolutamente un Paese meritocratico, potrei fare tanti esempi. A partire dal 1995 fino a pochi giorni fa ci sono stati eventi di cui si è parlato pochissimo, fatta eccezione del Messaggero di Roma che conosce tutta la mia storia. Ho fatto eventi con personaggi internazionali, come Cindy Crawford, George Clooney, Leonardo Di Caprio…Nella mia vita ho fatto delle scelte, il mio lavoro mi ha portato a divertirmi e a non disdegnare i reality. Anzi, ho valutato spesso la possibilità di fare dei reality, in primis l’Isola dei famosi, però non è sempre semplice entrare in questi meccanismi. Mi sono accontentato di fare un piccolo reality ‘Appuntamento al buio’ su Sky. Ieri ho sentito che sono stato ‘rimbalzato’ dalla redazione di Uomini e donne, forse questo è stato il loro modo di ringraziare quando io li ho ospitati un giorno a fare dei provini all’interno di uno stabilimento balneare sul litorale romano che gestivo. Feci due chiacchiere con Vanessa, un’autrice del programma e ipotizzammo l’idea di far parte del programma. Non ho avuto nemmeno il tempo di pensarci, anzi a dir il vero non mi è mai stato chiesto, e poi mi sono ritrovato su tutti i rotocalchi e sul web come papabile tronista di Uomini e donne e a quel punto ho chiamato per chiedere ‘che si fa?!’ e mi è stato detto che forse ero troppo conosciuto, non mi hanno escluso. O forse è stato un loro modo carino per dirmi che forse ero vecchietto o chissà, loro hanno anche il reparto senior, quindi sarà stato un modo carino per dirmi di no. Ne ho preso atto, me ne sono fatto una ragione, sicuramente dei reality più forti non nascondo che l’Isola dei famosi la farei perché credo molto in me stesso. Manderei mia figlia, nonostante la ritenga molto vulnerabile, figuriamoci se non andrei io…”.

A chi sono più affini Antonella e Asia all’interno della casa? Chi ritieni più sincero?

“Sono stato molto attento e mi è dispiaciuto molto del misunderstanding con Elenoire Casalegno, hanno personalità abbastanza diverse ma lei e Antonella hanno avuto un percorso abbastanza simile. Noi siamo stati estimatori di Elenoire e qui interpello Maurizio Costanzo che per me è stata la vita. Fin da piccolo, la sera prima di addormentarmi mi ha fatto compagnia più lui in tv che non i miei familiari. Abbiamo sempre speso parole bellissime nei confronti di Elenoire, ma la trovo un po’ rigida all’interno della casa. Ecco perché capisco la scelta di Asia di legare con un suo coetaneo, più vicino anche per età al suo mondo, a quello delle discoteche, come Andrea che, con lei si è comportato in maniera favolosa. E per vari motivi, ritengo che lui sia il possibile vincitore!”.

 

E mentre ci stiamo per salutare, aggiunge:  “Comunque siamo sempre stati abituati ad un Grande Fratello in cui i concorrenti sono sempre stati tutelati dalla conduttrice. Barbara D’Urso o la Marcuzzi ripetevano sempre ‘i miei ragazzi’, li ascoltavano nelle loro depressioni, cercava di star loro vicina. Qui ho notato che c’è un enorme distacco, cosa pagano di essere dei Vip?! Io da Ilary non dico che mi sarei aspettato una corsia preferenziale, ma con lei sono stato ore e ore al telefono quando le ho presentato Francesco (Totti, ndr). Fu una cosa lunga perché lei conviveva a Milano con un’altra persona…e non mi sembra che poi la vita le sia andata così storta. Non dico che mi aspettavo delle agevolazioni, ma un minimo di affetto visto che Asia l’hanno vista crescere da quando aveva 2 anni“.

“Il bullismo è un fatto grave. Hanno paura di me che non mi invitano?! Ho paura io di loro, a questo punto, bisogna stare in attesa e intanto delle cautele le sto prendendo, così come tutti i messaggi sui social rivolti a mia figlia. Fortunatamente a Roma Nord c’è gente carina, anche se fatico a fidarmi delle persone”.

E tutto l’amore che un padre può provare per la propria figlia è racchiuso nella frase di Alessandro “Con Asia abbiamo lo stesso battito cardiaco”.

Articoli correlati: