fbpx
the kolors
21 GIUGNO - Gossip

Pace fatta tra i The Kolors e Mandelli: “Siamo qui per farvi sapere che è tutto apposto” ma…

Scritto da:

Il gruppo e il presentatore si sono ritrovati davanti ai microfoni di Rtl 102.5 per chiarire la spiacevole vicenda accaduta durante gli Mtv Awards domenica scorsa.

 

Ha lasciato tutti esterrefatti l’incommentabile gesto di Stash dei The Kolors agli Mtv Awards. E in realtà anche se poi si è cercato di correre ai ripari, i tentativi di mascherare il gesto sono stati vani.

Stash, durante l’esibizione ha sputato centrando la telecamera che lo stava inquadrando. E, una volta terminata “Me minus you”, il leader è scappato via, seguito dalla band, sotto gli occhi increduli degli spettatori e dello stesso presentatore. Francesco Mandelli si è sentito profondamente offeso e, in un video girato da Paolo Ruffini, non si è di certo nascosto dietro le telecamere, anzi ha rimproverato la band dicendo che qualunque fosse stata la motivazione di tale gesto, lui non era di certo responsabile, rischiando così di essere picchiato dagli altri membri dei The Kolors.

Non si capiva se a scatenare la terribile reazione fossero stati dei problemi tecnici, così hanno pensato di chiarire la vicenda pubblicamente, su Rtl oggi pomeriggio, 21 Giugno.

Baci e abbracci (addirittura sulla bocca) tra Francesco Mandelli e i The Kolors.

A prendere la parola ci pensa subito Stash, presentatosi in radio con un elegante completo giacca e cravatta (un po’ fuori luogo visto che il programma è andato in onda nel primo pomeriggio)…forse voleva assumere quell’aria da bravo ragazzo con cui avevamo imparato a conoscerlo ad Amici, dimenticando, però, che l‘abito non fa il monaco.

E così ecco che inizia a parlare:

“Io oggi sono qui per far capire alle persone che mi seguono, ma anche a chi non lo fa, che non è un atteggiamento consono alla mia persona. In primis mi devo scusare con i miei fan e con le persone da casa. Si è trattato di un gesto duro -ammette- ho pensato che fosse stato un gesto di boicottaggio durante la nostra esibizione”.

E poi continua: “Quello che avete visto non è lo Stash che conoscete. Quando la rabbia prende il sopravvento ti fa vedere annebbiato. Io in quel momento ho agito contro uno strumento dietro cui c’erano tanti occhi. Ho scelto il modo peggiore di esternare la mia rabbia”.

E poi parla Mandelli che invita a non tenere in considerazione il video del backstage in cui si alzano i toni tra lui e i The Kolors (girato da Paolo Ruffini e poi eliminato): “Quel filmato non vuol dire niente, è come arrivare ad una conversazione alla fine”. 

E si affrettano a concludere:“Siamo qui per farvi sapere che è tutto apposto”. Magari fra voi, perché avere un’immagine pubblica comporta dei privilegi e delle responsabilità. “Errare è umano, perdonare divino” quindi Stash, dovrai lavorarci su prima di far dimenticare alle persone quello che hanno visto. Perché ciò che ci contraddistingue dagli animali è proprio la ragione. E ancor di più se hai un’immagine pubblica.

Articoli correlati: