fbpx
Evidenza / Gossip

Mercedesz Henger dopo l’Isola: “Edoardo? Non è un capitolo chiuso”

02 Luglio 22 / Scritto da:

Mercedesz Henger alla sua seconda esperienza su L’Isola dei Famosi si è classificata quarta. Intervistata da Fanpage.it ha parlato di Edoardo Tavassi: “Non è un capitolo chiuso”

Mercedesz Henger si è raccontata a Fanpage.it parlando della sua seconda volta a L’Isola dei Famosi. Infatti l’ex naufraga aveva già partecipato nel 2016 conquistando il terzo posto, mentre in questa edizione appena conclusa è entrata in corsa e si è aggiudicata il quarto posto.

L’ex naufraga ha raccontato delle amicizie e della pace fatta finalmente con sua madre Eva. Sulle amicizie ha detto:

«Il naufrago con cui ho legato di più è stato Edoardo, anche se ha avuto dei dubbi su di me che spero al di fuori del gioco riusciremo a chiarire. Poi sorprendentemente anche Nicolas, non me lo sarei aspettata».

I due ex naufraghi sull’isola si erano piaciuti ma la loro amicizia non era decollata in qualcosa di più. Mentre Mercedesz sin da subito ha manifestato il suo interesse verso il naufrago fratello di Guendalina, lui si è dimostrato sospettoso, non lasciandosi andare. E proprio a Fanpage.it di recente aveva raccontato del messaggio inviatogli da Mercedesz, che adesso ne racconta il contenuto. Ecco cosa dice la ex naufraga:

«Lo avevo contattato su Instagram ma lui non aveva visto il mio messaggio perché non gli era arrivata la notifica. Pensava che non mi sarei fatta sentire, invece è stata una delle prime persone che ho cercato. Durante i festeggiamenti per la finale gli ho scritto: “Oi Edo, ci manchi tanto questa sera, sappi che ti pensiamo tanto”. Mi è dispiaciuto sapere che non l’aveva letto, ma è stato un semplice fraintendimento, poi abbiamo chiarito».

Infine, Mercedesz lascia la porta spalancata all’amico e racconta in che rapporti sono adesso lontano dalle telecamere:

«Ci dobbiamo vedere e per me non è assolutamente un capitolo chiuso, anzi, è spalancato. Sono aperta a un’amicizia e anche a qualcosa di più se dovesse essere».