fbpx
30 OTTOBRE - Cinema / Gossip / People / Televisione

Luca Argentero e Cristina Marino contro due settimanali | Ecco perché

Scritto da:

L’attore e la compagna dicono la loro contro i due settimanali

Sono usciti i nuovi numeri di due settimanali: uno con la copertina dedicata alla famiglia Argentero. Ma nessun rispetto sarebbe stato adottato per la tutela della piccola Nina Speranza, figlia di Luca Argentero e Cristina Marino. La foto della piccola è stata pubblicata in bella vista, seppure il viso è stato leggermente oscurato. Da qui l’indignazione della coppia che in un lungo post annunciano “siamo sicuri che l’avidità e la superficialità verranno punite nelle giuste sedi!”.

Infatti sin da quando la piccola è nata, i suoi genitori Luca e Cristina l’hanno protetta, evitandole qualsiasi esposizione pubblica. Così sull’account dell’attore spunta un post con la foto che ritrae lui e la compagna stretti in un abbraccio con una lunga didascalia, dove viene spiegato l’accaduto. Ecco cosa scrivono:

“Siamo indignati, schifati e rammaricati di come la parola “rispetto” venga a mancare davanti al denaro. Siamo disgustati nel vedere come i direttori di due giornali permettano che la faccia di una neonata venga pubblicata…è immorale venire meno alla volontà di un genitore, è in altrettanto modo illegale postare il viso riconoscibile di un minore… io e la mia compagna avevamo deciso di tutelare la cosa più preziosa che abbiamo. Siamo sicuri che l’avidità e la superficialità verranno punite nelle giuste sedi!”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Siamo indignati, schifati e rammaricati di come la parola “rispetto” venga a mancare davanti al denaro. Siamo disgustati nel vedere come i direttori di due giornali permettano che la faccia di una neonata venga pubblicata…è immorale venire meno alla volontà di un genitore, è in altrettanto modo illegale postare il viso riconoscibile di un minore…Io e la mia compagna avevamo deciso di tutelare la cosa più preziosa che abbiamo. Siamo sicuri che l’avidità e la superficialità verranno punite nelle giuste sedi!

Un post condiviso da Luca Argentero (@lucaargentero) in data:

Le dichiarazioni di Luca Argentero e Cristina Marino

Tanti, tantissimi i messaggi di colleghi e fan che approvano le ragioni dei due genitori che hanno commentato il post, dove i due si sono esposti per difendere la loro prima figlia. Cristina Marino ha poi aggiunto, dalle sue storie Instagram, dove è apparsa con il compagno:

Da madre e da padre ci sentiamo legittimati a fare un po’ quello che secondo noi è giusto, idoneo, per nostra figlia. Anche perché temo, che siano male informati su quello che giuridicamente è corretto e legale e cosa no… però quello poi lo vedremo in altre sedi. Però, per essere in legge, il viso di un minore non è che deve avere due pixelini, non deve essere riconoscibile. Purtroppo Nina in queste foto lo è.”

In altre parole, l’attore si è scagliato in particolare contro il giornale che ha pubblicato in copertina sua figlia coprendole il viso con “due pixel”. Luca Argentero ha spiegato: “siamo stati privati del diritto di poter decidere. E le foto in questione sono foto rubate ed un articolo non concordato, in cui vengono presi virgolettati di altre interviste, un vero e proprio piccolo furto.”

Infine l’attore e la sua compagna hanno deciso di presentare al pubblico la loro figlia, augurandosi in questo modo di placare la curiosità. Su questo Luca dice:

“Quindi abbiamo iniziato a capire perché tante persone scelgono di postare i propri figli, forse per evitare proprio che ci sia un accanimento in questo senso. Ve la presentiamo, sperando che vi venga voglia di comprare una copia in meno di questi giornaletti! Vi raccomando non vi accanite ad andare a cercare, è una cosa di pessimo gusto. Speriamo davvero che non succeda più e, probabilmente, condivideremo con voi un po’ di più per evitare che ci sia questo accanimento e ci sia una sorta di lucro sulla minore. Speriamo davvero possiate capire la nostra rabbia e fare in modo che questo accada sempre di meno.”

 

Articoli correlati: