fbpx
Gossip

Filippo Bisciglia, il commento sul programma condotto da Giulia De Lellis

22 Giugno 21 / Scritto da:

Filippo Bisciglia, commenta con una frecciatina indelicata sul programma “Love Island” condotto dall’influencer Giulia De Lellis.

Love Island è tutt’ora il programma più visto e seguito, condotto da un’inedita De Lellis, che è altrettanto seguitissima e amata da tutti suoi social. Dal 30 giugno invece Filippo Bisciglia sarà impegnato nella conduzione della nuova edizione di “Temptation Island”, il programma più atteso dell’anno in cui sei coppie di concorrenti ci terranno compagnia per l’estate con le loro storie d’amore.

Il programma della De Lellis “Love Island” e quello condotto da Filippo Bisciglia “Temptation Island” per certi aspetti si somigliano, perchè c’è di mezzo l’amore, ma l’obiettivo dei due programmi è completamente differente,  nonostante entrambi dating show in questione prevedono come vittoria un montepremi per la coppia vincitrice.

A tal proposito Bisciglia, durante un’intervista ha scelto di rilasciare un’affermazione:

Leggi anche –> tommaso stanzani critiche negative sulla maturita la replica del ballerino

“Se parliamo di amore, parliamo di Temptation Island. Se parliamo di attrazione fisica, parliamo di altri programmi. Quelli che ho visto io non parlano di amore ma di attrazione. Spesso si vincono dei soldi. Qui invece non vincono nulla, se non delle consapevolezze su se stessi, i loro percorsi e, appunto, qualche risposta in più. Noi siamo le storie d’amore, le storie vere. Gli altri chissà. E poi siamo i primi e il primo amore non si scorda mai.”

Infine anche l’influencer De Lellis ha scelto di commentare spiegando che in alcun modo, il suo programma non ha intenzione di fare concorrenza ad un programma prodotto da Maria De Filippi, in quanto è divenuta nota al pubblico grazie al programma Uomini e Donne della De Filippi, ha dichiarato: “A parte che non sfiderei mai Maria, ma andiamo in onda in periodi diversi, c’è prima Love Island e poi Temptation”, aveva assicurato: “Sono due format diversi. Di simile c’è solo il nome”.