fbpx
23 OTTOBRE - Gossip / People

Chiara Ferragni, ecografie a confronto: Leone e la sorellina si assomigliano

Scritto da:

I Ferragnez hanno condiviso le ecografie della piccola che stanno aspettando e di Leone

“Ciao mia baby girl”, scrive così Chiara Ferragni nella didascalia che accompagna una foto. Non si tratta di una foto qualsiasi, ma dell‘ecografia della sua bambina. Da poco infatti i Ferragnez hanno annunciato di aspettare una femminuccia, la seconda figlia, dopo il piccolo Leone. Neanche a dirlo, il post ha raggiunto in pochissimo tempo oltre un milione e seicentomila like.

View this post on Instagram

Ciao mia baby girl ❤️

A post shared by Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni) on

 

Leone ha tre anni ed è un bambino amatissimo. E adesso arriverà per lui la sorellina. Il nome? E’ ancora top secret. Intanto un’altra foto – oltre all’ecografia della piccola – ha fatto sorridere i suoi follower, che hanno notato la somiglianza tra Leone e la sorellina.

Si tratta delle due ecografie a confronto che provano già la somiglianza tra fratello e sorella pubblicata sulle storie Instagram dell’influencer. C’è chi tra i commenti è entusiasta e condivide la gioia che stanno provando i Ferragnez, c’è anche chi non ha approvato la scelta di pubblicare l’ecografia e scrive appunto di non essere d’accordo. E poi chi scrive che vorrebbe sapere il nome che hanno scelto per la piccola di casa Ferragnez. E ancora: chi ammette nei commenti di avere la pelle d’oca per l’emozione che stanno provando in casa Ferragnez. Infine una valanga di cuoricini, emoticon di sorrisi e tantissimi like e commenti.

Insomma è un gran bel progetto d’amore, il secondo di Chiara Ferragni e Fedez. In una emozionante puntata di   Muschio Selvaggio, il podcast di Fedez e Luis Sal, Chiara e Fedez avevano raccontato delle cose private sulla salute di Leone proprio per condividere le proprie preoccupazioni.

Il piccolo primogenito della coppia infatti quando è nato  sembrava sordo a livello neurologico ed è stato operato. Un’esperienza molto delicata per i due neogenitori, come loro stessi avevano raccontato: “Per noi neogenitori era un’esperienza delicata, che nessuno dei nostri conoscenti aveva mai vissuto. Per questo abbiamo deciso di raccontarla sui social e tante coppie che avevano vissuto qualcosa di simile ci hanno rassicurato”.

 

 

 

 

Articoli correlati: