17 MAGGIO - People

Gigi Buffon: «Smetto? Vediamo. Sabato la mia ultima partita con la Juve»

Scritto da:

L’annuncio giovedì 17 maggio

655 partite, record d’imbattibilità in Serie A, scudetti e il rimpianto di quella Champions League mai arrivata. Gianluigi Buffon, sabato (contro il Verona), dirà addio alla sua “seconda” pelle, alla maglia bianconera ma forse non al calcio giocato.

La conferenza in cui ha confermato questa decisione giovedì 17 maggio all’Allianz Stadium:

 

Unica cosa che so è che sabato sarà la mia ultima partita con la Juventus, non smetterò di avvalermi dei consigli di Agnelli. Fino a 15 giorni fa era certo che avrei smesso di giocare. Poi sono arrivate tante offerte per sfide stimolanti fuori e dentro il campo, quella più interessante fuori dal campo me la ha offerta Agnelli. La prossima settimana prenderò decisione definitiva e certa, seguendo quello che urla la mia indole e la mia natura.

Si chiude il capitolo Juve, un capitolo fatto d’amore e dedizione a tal punto che il portiere bianconero fu uno dei pochi a rimanere a Torino dopo lo scandalo di Calciopoli e la retrocessione in serie B.

Una carriera forse indescrivibile, iniziata nel 1995 con l’esordio, con la casacca del Parma, in Parma – Milan a soli 17 anni arrivando al debutto in Nazionale il 29 ottobre 1997, con cui poi diventerà anche Campione del Mondo il 9 luglio 2006.

 E poi la Coppa Uefa nel 1998, sempre con il Parma fino al 2001 in cui si metterà la maglia della Juventus per non lasciarla più, o almeno fino a sabato 19 maggio 2018.

 Gigi, dopo il ritiro di Alessandro Del Piero è diventato capitano e uomo simbolo della Juventus prima di Conte e poi di Allegri. E ora? Non si sbilancia Buffon che esclude però l’ipotesi Italia:

 Non se ne parla per l’Italia. Ci poteva essere un ritorno al Parma, ma sono cose romanzate, sogni da bambino, ma niente di più.

 

Articoli correlati: