fbpx
27 GIUGNO - People

È morto Paolo Limiti, aveva 77 anni

Scritto da:

Il conduttore è stato stroncato da un tumore che aveva da circa un anno

Si è spento, a Milano, all’età di 77 anni Paolo Limiti. Il conduttore è morto questa mattina a causa di un tumore che aveva da circa un anno. L’annuncio, a sorpresa, è stato fatto da Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier che è stata una delle prime a dare l’annuncio (con lui aveva condotto “Domenica in” nella stagione 2004/2005) su Instagram con tanto di dedica:

Ciao Paolo ….quanto bene ci siamo voluti …quanto mi mancherai 🌹🙏🏻🙏🏻🙏🏻RIP#paololimiti

A post shared by Mara Venier (@mara_venier) on

Limiti era nato a Milano l’8 maggio del 1940 ed è stato sposato per anni con Justine Mattera che non ha potuto far altro che ricordarlo in nome del loro amore:

Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Che hai creduto in me. Che mi hai amato. Love you.

A post shared by Justine Mattera (@justineelizabethmattera) on

Personaggio storico della televisione italiana inizia a lavorare in Rai nel 1968 grazie a Luciano Rispoli. Ma la figura più importante della sua carriera è stata Mina. Una collaborazione lunga e importante. Per lei ha scritto testi come per lei scrisse i testi di “Viva lei”, “Bugiardo e incosciente”, “La voce del silenzio”, “Secumdì secumdà”, “Ballata d’autunno”, “Un’ombra” ed “Eccomi”. Ma Mina non è l’unica artista con cui ha collaborato si ricordano anche Ornella Vanoni e Iva Zanicchi. È stato l’ultimo a intervistare in tv Nilla Pizzi.

Ha lavorato anche con Mike Bongiorno, in qualità di autore di “Rischiatutto”. Ha saputo farsi amare e entrare nel cuore degli italiani con trasmissioni come “Dove sono i Pirenei?”, “E l’Italia racconta”, “Ci vediamo in tv”, “Alle 2 su Rai1″, “Paolo Limiti show”.  Tra le sue ultime apparizioni, nel 2010 “Minissima” omaggio a Mina e nel 2012 “E state in tv con noi” su Rai 1 e per una rubrica su La7 all’interno di un programma con Cristina Parodi.

 

 

 

Articoli correlati: