04 NOVEMBRE - News / People

Cori razzisti, Balotelli risponde al capo ultrà del Verona: “State impazzendo”

Scritto da:

Non è tardata la risposta dell’attaccante

In casa del Brescia sono ore di fuoco. Da un lato l’aspetto calcistico con l’esonero di Eugenio Corini dalla panchina e l’annuncio di Fabio Grosso (uno degli azzurri vincitori del mondiale nel 2006) come neo allenatore dei Lombardi e dall’altro il caso dei cori razzisti durante Verona – Brescia che hanno scatenato l’ira di Balotelli e le conseguenti polemiche nel mondo del pallone.

Leggi anche: L’ex ministro Fontana sui cori razzisti contro Balotelli: “Andiamo piano con le accuse”

Questa mattina, il capo degli ultras dell’Hellas, Luca Castellini, era intervenuto, per usare un gergo sportivo, a gamba tesa mettendo altra benzina sul fuoco. L’uomo, che è anche coordinatore veneto di Forza Nuova, intervistato dall’emittente Radio Café ha spiegato:

Noi abbiamo una cultura identitaria di un certo tipo, siamo una tifoseria che è dissacrante, che prende per il c**o il giocatore pelato, quello con i capelli lunghi, il giocatore meridionale e il giocatore di colore, ma non lo fa con istinti politici o razzisti. Questo è folklore, si ferma tutto lì. Come con il Milan due anni fa  abbiamo esultato, abbiamo battuto le mani a Mario. Infatti l’arbitro, quando Balotelli ha buttato il pallone, non si è neanche reso conto del perché. E voi dovreste aspettare il giudice sportivo.

E poi ha aggiunto, riferendosi a Eddie Salaceto:

Ce l’abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato, e tutta Verona gli ha battuto le mani. Ci sono problemi a dire la parola negro? Mi viene a prendere la Commissione Segre perché chiamo uno negro? Mi vengono a suonare il campanello?

Non è mancata la risposta dell’attaccante del Brescia che ha scelto Instagram per esternare il proprio pensiero.

Qua amici miei non c’entra più il calcio. State insinuando a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esserQua state impazzendo, svegliatevi ignoranti, siete la rovina. Però quando Mario faceva e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia, vi stava bene, vero? Le “persone” così vanno radiate dalla società, non solo dal calcio. Basta mandar giù ora. Basta lasciar stare. Basta. Basta.

Questa volta e anche giustamente l’ex di Inter e Milan non ci sta e non è disposto a tacere.  Nel frattempo  fonti della procura della FIGC ad Ansa hanno spiegato:

Erano venti a far buuh e ululati razzisti, il resto della curva veronese applaudiva invece Balotelli.

 

Articoli correlati: