02 NOVEMBRE - People

Barbara D’Urso: «Mara Venier? Mette like ai miei haters, ma le voglio bene»

Scritto da:

Al settimanale “Oggi” ha parlato della rivalità con la conduttrice

Da quando Mara Venier è tornata alla conduzione di “Domenica In” è scoppiata una vera e propria lotta agli ascolti con “Domenica Live” di Barbara D’Urso, anche in virtù di una presunta lite tra le due signore della Tv.

View this post on Instagram

Grazie a Oggi per il lungo articolo che mi ha dedicato nel numero in edicola 🤩🤩🤩 “Nessuno mi può fermare” grazie a voi 😍😍😍 #grazieatutti #colcuore #maifermarsi #inedicola #oggi #intervistaesclusiva

A post shared by Barbara d'Urso (@barbaracarmelitadurso) on

La Venier tempo fa aveva dichiarato:

Io non sono contro nessuno, non c’è una guerra da parte mia. Io vado avanti a fare il mio programma per il pubblico e cerco di farlo bene.

La conduttrice di Mediaset, al settimanale “Oggi” ha risposto:

A Mara volevo bene e Mara, ne sono certa, voleva bene a me. Ma c’è un aspetto umano che non rientra nella sfida professionale e che per questo fa male: mi hanno mandato delle foto, perché io non seguo i social, in cui Mara postava sulle sue storie di Instagram i commenti dei miei più grandi odiatori, certi leoni da tastiera che scrivono di me cose orribili, che insultano me, i miei fratelli e i miei figli. Ed è ormai noto che lei vada sul mio profilo e metta i like proprio a certi miei odiatori, l’hanno scritto diversi siti. Non capisco questi gesti. Io non ho nulla contro Mara, continuo a volerle bene e la sfida della domenica non è certo una sfida a livello personale. Che il mio competitor sia Pippo Baudo, Cristina Parodi o Mara, io faccio il mio programma e penso al mio pubblico che negli anni continua a restare fedele e a regalarci un grande successo.

La D’Urso ha raccontato anche della lotta sui dati auditel:

Io parto da 15 metri dietro di lei. Mara non ha ostacoli, io sì: ogni quarto d’ora vado in pubblicità, lei per un’ora la pubblicità non la dà. Lei va in diretta subito dopo il Tg1, che le lascia una platea enorme di pubblico, io no: ho quei punti di share da risalire uno per uno. E nonostante questo porto la curva di Canale 5 dal 10 al 22 per cento, facendola diventare prima rete. Questa non è una cattiveria, badi bene, è sotto gli occhi di tutti.

Articoli correlati: