fbpx
19 NOVEMBRE - Gossip / People

Aurora Ramazzotti si confida sui social: “Sono terrorizzata” (VIDEO)

Scritto da:

Aurora è una roccia

La figlia d’arte Aurora Ramazzotti è risultata positiva al Covid-19. Lei e Goffredo Cerza, il suo fidanzato, sono in casa in assoluta quarantena. Dopo 10 giorni dalla notizia, racconta ai social come sta e contemporaneamente, comunica la sua forza. La stessa forza che dobbiamo avere tutti, specialmente in questo periodo storico e mondiale così delicato.

Leggi anche Anche Aurora Ramazzotti è positiva al Covid-19: l’annuncio in diretta

Già qualche giorno fa era tornata sui social dopo un periodo silenzioso, per comunicare ai followers le sue condizioni di salute. Adesso è tornata dando un messaggio in più.

Leggi anche Aurora Ramazzotti positiva al Covid: “Ieri stavo meglio, oggi un po’ meno”

In questi giorni sembra stare meglio e su Instagram carica tante storie delle sue giornate chiusa in casa. Qualche ora fa ha voluto confidarsi con i suoi seguaci riguardo non soltanto la sua salute fisica, ma anche mentale.

AURORA DÀ CORAGGIO

Chi la segue, sa che Aurora è una ragazza molto determinata e che oltre al suo ragazzo -anche lui colpito dal Coronavirus- ama lo sport. Proprio l’attività fisica è stata sempre una sua valvola di sfogo, ma da ben 17 giorni non riesce ad allenarsi, sia per i sintomi del Covid che influenzano le sue giornate, sia perché, come poi dice nelle IG stories, è terrorizzata.

Buongiorno, oggi è il 18 novembre e questo significa che sono diciassette giorni che non mi alleno. È realmente un record. Negli ultimi 3 anni non ho mai fatto un periodo così lungo senza allenarmi e sono arrivata qua nella palestra di casa e vi devo dire che sto facendo di tutto per non iniziare.
Volevo condividerlo con voi perché tantissime persone mi scrivono spesso “Non riesco ad iniziare, vado una volta e va bene e poi non ho la motivazione per partire”.
Vi dico tutto questo perché secondo me è veramente un attimo demoralizzarsi, paragonarsi a qualcun altro, paragonarsi ai noi stessi del passato pensando che non riusciremo più a raggiungere quegli obiettivi. Ma non parlo solo di sport perché io l’ho sempre detto, lo sporto è un parallelismo alla vita.
Questa situazione di stallo mondiale demoralizza tantissimo le persone. Io sono la prima che questo lockdown lo sta vivendo un po’ male, sarà anche che ho riscontrato il Covid.
Potevo stare sicuramente molto peggio e di questo ne sono grata. Il Covid mi ha preso fisicamente ma soprattutto mentalmente.
Sono le 10:15 ma sono scesa alle 9:30 per allenarmi e ancora non ho iniziato. Perché? Perché sono terrorizzata a ripartire, ho paura di non riuscirci. E invece bisogna partire, bisogna darsi tregua, darsi il tempo di riprendere lentamente e ci sentiremo tutti molto meglio.

 

Tag:, , , ,

Articoli correlati: