fbpx
03 LUGLIO - People

Addio a Paolo Villaggio, l’attore è morto a Roma a 84 anni

Scritto da:

Si è spento in una clinica romana a due giorni dal ricovero 

Quante volte abbiamo detto “sono sfortunato come Fantozzi“? A Fantozzi oggi dobbiamo dire addio, o meglio al suo interprete Paolo Villaggio. L’attore è morto a Roma a 84 anni, in una clinica, due giorni dopo il ricovero a causa del suo diabete. L’annuncio da parte della figlia Elisabetta su Facebook:

Villaggio era una vera istituzione in termini di comicità. La sua carriera inizia prima con il cabaret e poi con la tv e in radio debutta anche con il programma “Il sabato del Villaggio” in cui raccontava le tragicomiche avventure di Fantozzi. Il cinema però è il suo vero amore. Nel 1970 fu l’alemanno infanticida in “Brancaleone alle Crociate” di Mario Monicelli, e recitò anche al fianco di Vittorio Gassman. Fu però con il ragionier Ugo Fantozzi che raggiunse il successo, in particolare dopo il primo film diretto da Luciano Salce.

L’altro personaggio famoso fu Giandomenico Fracchia, descritto dallo stesso attore come: “un uomo fisicamente mostruoso. Non brutto. Un tipo amaro. Calosce, ombrello. Uno che si incavolava da matti. Che non sopportava le ingiustizie. Urlava, imprecava”.

Villaggio aveva da poco finito di girare “La Voce di Fantozzi” diretto da Mario Sesti e prodotto da Daniele Liburdi e Massimo Mescia. Su twitter il cordoglio dei fan e del presidente del consiglio Paolo Gentiloni.

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati: